,,

Viaggia in autostrada senza pagare per due anni, poi arriva il conto salato: maxi multa per un 80enne

Un uomo di 80 anni è riuscito a non pagare il pedaggio per due anni, ma ora dovrà pagare tutti gli arretrati con una maxi multa

Pubblicato il:

Ha viaggiato per due anni, dal 2020 al 2022, senza mai pagare il pedaggio al casello e ora dovrà pagare un conto salatissimo. È quanto è stato deciso dalla Procura di Frosinone nei confronti di un 80enne, furbetto del casello, che è stato condannato a ripagare oltre 4.000 euro di pedaggi non corrisposti.

Furbetto del pedaggio, cosa faceva l’80enne

Dal 2020 al 2022, come se nulla fosse, era riuscito a non pagare neanche un euro al pedaggio. L’80enne, infatti, aveva messo in atto un piano perfetto che però, nel giro di due anni, è stato scoperto da parte di Autostrade.

L’uomo, secondo quanto emerge, aveva infatti trovato il modo di passare al casello senza pagare. Accodandosi a un’auto di passaggio con Telepass, riusciva infatti ad attraversare la barriera senza dover alcun centesimo al pedaggio. Una manovra ripetuta più e più volte negli anni soprattutto la notte, con l’80enne che lasciava il casello di Anagni, eludendo la barriera, per poi rientrare spesso 100 chilometri più in là.

Viaggia in autostrada senza pagare per due anni, poi arriva il conto salato: maxi multa per un 80enneFonte foto: 123rf

I controlli di Autostrade e la maxi multa

Le telecamere dei caselli del Lazio, però, hanno ripreso tutto e hanno permesso ad Autostrade di rintracciare l’uomo. Il furbetto del casello, infatti, ha un nome e un cognome e l’azienda che gestisce il tratto stradale ora gli presenterà un conto salatissimo.

Gli operatori, ingrandendo i fotogrammi dei video, hanno infatti individuato la targa dell’auto dell’80enne e lo hanno denunciato. Dal 2020 al 2022 non sarebbero stati corrisposti oltre 4.000 euro di pedaggi che ora l’anziano dovrà versare.

L’uomo è stato raggiunto nella sua casa di riposo dall’ufficiale giudiziario della Procura di Frosinone, che gli ha notificato il decreto di giudizio immediato con l’accusa di “insolvenza fraudolenta”.

Rischio processo, la risposta dell’anziano

Ora l’80enne rischia di finire a processo se non dovesse pagare la quota richiesta. “Io non pago perché l’autostrada è un servizio pubblico, non possono pretendere un pedaggio”, ha dichiarato al suo avvocato.

Pagando la multa il reato sarebbe estinto, ma l’anziano non ne vuole sapere. Anche se il legale ha provato a spiegargli la dinamica dei fatti invitandolo nel suo studio per trovare insieme una soluzione, l’anziano ha risposto in maniera secca: “Spiacente avvocato, io non vengo per due motivi: non voglio pagare e poi l’autostrada da Fiuggi a Frosinone non c’è. Quando la fanno vengo”.

autostrada Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,