,,

Acqua alta a Venezia: nuovo picco in arrivo, la mossa del governo

Alle tre del mattino di domenica la marea ha toccato il livello di un metro a Venezia

È ancora allarme alta acqua a Venezia. Alle 13 il livello è intorno a 147 centimetri ma alla diga del lido, come ha riferito all’Ansa il Centro maree, l’acqua è già a 155 cm. Il flusso, stando a quanto spiegato dal Centro Maree del Comune, sta crescendo meno rapidamente del previsto per un sistema temporalesco che sbarra la strada al vento. Il picco previsto è di 160 centimetri.

Dal Centro Maree del Comune, riporta ‘Ansa’, hanno fatto sapere che “la marea si manterrà su valori molto alti per diversi giorni“. Fino a martedì si prevedono picchi sopra il metro.

Intanto, è stata firmata l’ordinanza su Venezia che affida al sindaco Luigi Brugnaro il ruolo di commissario, sblocca 20 milioni per interventi d’urgenza e sospende i mutui per un anno.

Maltempo non solo a Venezia: allarme in 11 Regioni

L’ondata di maltempo che sta colpendo l’Italia non riguarda solo Venezia; in altre 11 regioni, per la giornata di domenica, è stata dichiarata un allerta per rischio idrogeologico.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Fraccaro, riporta ‘Ansa’, ha detto che il governo è pronto a riconoscere lo stato di emergenza anche ad altre regioni, in particolare al centro-sud.

Problemi persistono in Alto Adige, dove 11 mila famiglie sono ancora senza corrente elettrica e diversi Comuni sono isolati.

Nella serata di sabato è peggiorato il tempo in Toscana. L’Arno, all’alba di domenica, ha superato il primo livello di guardia a Firenze e altri fiumi minori della Toscana sono già oltre. Nel Grossetano, l’Albegna è esondato nelle campagne.

Per la giornata di domenica si prevede che temporali, nevicate e mareggiate continueranno a interessare il Nordest e il Sud d’Italia.

A Roma sono stati duecento gli interventi dei Vigili del Fuoco nella notte per allagamenti e alberi caduti a causa del temporale e del forte vento che si stanno abbattendo in queste ore sulla Capitale. Già nella mattinata di domenica sono cento gli interventi in coda. Ad Albano Laziale, vicino Roma, un albero è caduto su un’auto in transito: grave l’automobilista.

In val Martello, alle 8.50, una valanga si è abbattuta su una zona abitata, danneggiando alcune case. Non risultano vittime.

Piccole frane, allagamenti, strade interrotte in Emilia Romagna, dove la Protezione Civile ha diramato un’allerta rossa per la pianura emiliana orientale e la costa ferrarese e arancione per il resto della regione. Monitorati i fiumi: si stanno registrando incrementi dei livelli, dal Secchia, al Ronco, al Reno. In provincia di Bologna i vigili del fuoco hanno fatto oltre 30 interventi dalla tarda serata di ieri per allagamenti di sottopassi e scantinati, alberi pericolanti e caduta rami su case o strade.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-11-2019 10:58

Mose di Venezia, cos'è e come funziona Fonte foto: Ansa
Mose di Venezia, cos'è e come funziona
,,,,,,,