,,

Varianti Covid e protezione vaccini: il punto di Ilaria Capua

Pericolosità varianti ed efficacia vaccini: Ilaria Capua rassicura sulla situazione pandemica

Ilaria Capua, virologa e docente accademica (è la direttrice dell’UF One Health Center dell’Università della Florida), nel corso del suo intervento a Di Martedì su La7, ha fatto il punto sulla pericolosità delle varianti Covid e il livello di protezione che i vaccini al momento sono in grado di offrire per fronteggiarle.

“I vaccini registrati in Europa e Usa proteggono dalle varianti”, ha spiegato la professoressa che ha aggiunto che i sieri “riducono la trasmissione dell’infezione e i casi gravi, anche nei casi delle varianti”.

“Mentre facciamo assembramenti – ha ammonito -, però, le varianti fanno il loro lavoro: la variante inglese, che galoppa, soppianta le altre. Negli Stati Uniti, nel tempo si sta sostituendo a tutte le altre”.

La virologa parla, sempre in merito alla diffusione del coronavirus, di “due corse parallele tra la variante che diventa dominante e le altre, tante e messe insieme”, che “man mano diminuiscono”. Una sorta di ‘cannibalismo’ tra varianti, dove una emerge e le altre soccombono.

“Ci sono dinamiche di infezione che devono essere seguite e che oggi non devono preoccupare”, ha affermato sempre la Capua che ha inoltre assicurato che il prossimo “autunno ancora dovremo usare la mascherina“. Solo “gradualmente ci metteremo verso una situazione ‘mascherina free’. Avremo ancora la mascherina tra i piedi per un po’, poteva andare peggio”, ha aggiunto.

Infine ha messo in guardia per l’ennesima volta sugli assembramenti dopo quanto accaduto nel centro di Milano dove migliaia di persone si sono riunite per festeggiare la vittoria dello scudetto dell’Inter. “Può accadere che ci sia uno o più supespreader che fanno partire il contagio”, ha avvertito in riferimento ai festeggiamenti che si sono visti in Piazza Duomo.

VirgilioNotizie | 05-05-2021 08:55

Varianti Covid, reinfezioni e fasce d'età a rischio: gli studi Fonte foto: ANSA
Varianti Covid, reinfezioni e fasce d'età a rischio: gli studi
,,,,,,,