,,

Vaccino Johnson&Johnson: via libera da Aifa e Oms

Il via libera dell'Oms del vaccino Johnson & Johnson apre la strada alla distribuzione, in Italia l'ok dell'Aifa

Dopo il via libera dell’EMA alla somministrazione in Europa del vaccino monodose anti Covid di Johnson & Johnson, sia l’Oms sia l’Agenzia del farmaco italiano hanno dato il via libera. L’approvazione per l’uso in emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità apre la strada alla distribuzione di centinaia di milioni di dosi ai Paesi che non hanno enti regolatori. Nelle stesse ore l’Aifa ha annunciato l’immissione in commercio del prodotto e l’utilizzo nell’ambito del Sistema sanitario nazionale, comunicando che il vaccino Jansen, prodotto dalla casa farmaceutica americana, è autorizzato “per la prevenzione della malattia Covid-19” e riguarda “i soggetti al di sopra dei 18 anni, come da indicazione Ema”.

“In un momento critico per il Paese, abbiamo assoluto bisogno di dosi sufficienti per affrontare la pandemia con efficacia e in tempi rapidi” ha dichiarato in merito il presidente dell’Aifa Giorgio Palù, specificando inoltre, come riportato da Adnkronos che “il vaccino Johnson & Johnson ha tutte le caratteristiche di efficacia, sicurezza e maneggiabilità da costituire un’arma in più per uscire quanto prima dall’emergenza sanitaria”.

“La Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell’Agenzia – è scritto nella nota dell’Aifa – si è riunita oggi, 12 marzo 2021, e ha confermato la valutazione dell’Ema sull’efficacia del vaccino che nelle forme gravi arriva fino al 77 %, dopo 14 giorni dalla somministrazione e all’85%, dopo 28 giorni dalla somministrazione.”

“I dati attualmente disponibili hanno mostrato che nei soggetti over 65 non si è notata alcuna flessione nella efficacia. Il vaccino Janssen, il quarto approvato, si aggiunge come un’altra utile opzione con un beneficio rilevante nel contrasto alla pandemia” si legge ancora.

Intanto la procedura dell’autorizzazione all’uso d’emergenza dell’Oms aiuta i Paesi che non hanno i mezzi per determinare da soli l’efficacia e la sicurezza di un farmaco ad avere un accesso più rapido alle terapie e consente al dispositivo Covax, impostato per garantire un accesso equo al vaccino, di iniziare la distribuzione.

L’Oms, nel recente passato, aveva già autorizzato i vaccini Pfizer ed AstraZeneca.

“Ogni nuovo strumento sicuro ed efficace contro il Covid-19 è un altro passo avanti verso il controllo della pandemia”, ha affermato in una nota riportata da ‘Ansa’ il capo dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

VirgilioNotizie | 12-03-2021 19:17

Vaccino Covid: nuovo rapporto sugli effetti collaterali in Italia Fonte foto: ANSA
Vaccino Covid: nuovo rapporto sugli effetti collaterali in Italia
,,,,,,,