,,

Va a pesca con gli amici, un coccodrillo sbuca dal lago e lo azzanna: morto 15enne

Un 15enne è morto dentro le fauci di un coccodrillo mentre pescava con gli amici: la tragedia è avvenuta sulle rive di un lago indonesiano

Pubblicato il:

Trascinato in acqua e ucciso da un coccodrillo durante una giornata di svago. Una morte macabra e tragica quella di un adolescente intento a pescare in un lago insieme a un gruppo di amici. Il fatto è avvenuto in Indonesia, nell’isola di Ternate, che si trova a circa 2mila km dalla capitale Jakarta e fa parte dell’arcipelago delle Molucche, nell’Oceano Pacifico. La vittima aveva 15 anni.

Coccodrillo attacca un 15enne a pesca e lo uccide

Secondo la ricostruzione della tragedia da parte delle autorità locali, il ragazzino si era recato presso il lago Tolire Besar con alcuni coetanei per pescare, come aveva spesso fatto in passato.

Ad un certo punto, a sorpresa e con grande velocità, è sbucato fuori dall’acqua un coccodrillo.

coccodrillo uccide 15enneFonte foto: 123RF
Un coccodrillo in acqua pronto ad attaccare

Le fauci del pericoloso rettile non hanno lasciato scampo al 15enne: trascinato dentro il lago, è morto azzannato davanti agli amici senza che nessuno lo potesse aiutare.

Il complicato recupero del corpo

Il capo del servizio locale di soccorso Fathur Rahman ha reso noto che i resti del suo corpo sono poi stati ritrovati in seguito a disperate ricerche, che però non sono potute partire immediatamente.

A una televisione locale indonesiana un testimone oculare ha infatti raccontato che il recupero di ciò che restava del cadavere è stato possibile solo diverso tempo dopo l’attacco mortale. A causare problemi è stata la presenza di numerosi coccodrilli.

Come attacca un coccodrillo

Muso piatto e allungato, coda muscolosa, zampe corte e pelle ricoperta di scaglie. I coccodrilli sono noti per la loro notevole pericolosità e non sono rari i loro attacchi contro gli esseri umani.

La tecnica utilizzata da tali rettili per agguantare le loro prede è quasi sempre la stessa. Dopo essere usciti repentinamente fuori dall’acqua, spesso in aree in cui è possibile mimetizzarsi, addentano il “bottino”, lo bloccano all’interno delle fauci, e lo trascinano indietro con loro.

Il morso può raggiungere una pressione di 3700 psi (pound per square inch), ossia 16.460 newton. Quello umano si colloca tra 150 e 200 psi, quindi 890 newton.

I coccodrilli, pur avendo circa 70 denti, non sono soliti masticare ma ingoiano direttamente il loro boccone, che viene così digerito intero dentro lo stomaco.

coccodrillo-morto-15enne-indonesia Fonte foto: 123RF
,,,,,,,