,,

Uto Ughi contro i Maneskin: "Sono un insulto all'arte e alla cultura". E The Atlantic attacca l'album "Rush!"

Ughi e la rivista The Atlantic prendono di mira i Maneskin nel giorno della vigilia del lancio del nuovo album "Rush!"

Pubblicato il:

Cresce l’attesa per il nuovo album dei Maneskin, quel “Rush!” che gli artisti della band rock di Roma hanno annunciato già da settimane e che venerdì 20 gennaio 2023 sarà lanciato in tutto il mondo. Ma alla vigilia dell’arrivo del nuovo disco Damiano David e gli altri componenti del gruppo, Victoria De Angelis, Thomas Raggi e Ethan Torchio, sono stati attaccati per il loro modo di fare musica da parte di Uto Ughi e dalla rivista The Atlantic.

Uto Ughi contro i Maneskin

Presente a Siena per la presentazione del programma dei concerti, ben 14, il famoso violinista Uto Ughi non ha fatto sconti ai Maneskin attaccandoli apertamente per la seconda volta. Nel corso della presentazione del programma nella Sale delle Lupe, Ughi ha infatti detto che “i Maneskin sono un insulto alla cultura e all’arte“.

Una dura presa di posizione quella dell’artista che voluto sottolineare: “Non ce l’ho particolarmente con i Maneskin, ogni genere ha il diritto di esistere però quando fanno musica, e non quando urlano e basta”.

Uto Ughi contro i Maneskin: Fonte foto: ANSA
Uto Ughi, violinista 78enne

Anche The Atlantic attacca i Maneskin

Non bastasse Ughi, anche la rivista americana The Atlantic ha criticato pesantemente in Maneskin. In un pezzo firmato dal giornalista Spencer Kornhaber, infatti, il gruppo è stato messo sotto accusa per il nuovo album “Rush!”, considerato “scioccante e fastidioso“.

“L’album non dimostra che il fascino della band sia la sua musica. I testi sulle feste, il sesso e la superficialità dell’industria musicale sono per lo più timidi tentativi di scioccare e infastidire” si legge sulla rivista. Kornhaber quindi si chiede: “Questa è la band che dovrebbe salvare il rock and roll? La popolarità dei Måneskin è un colpo di fortuna o è un segno di un cambiamento più profondo nei gusti mainstream?”.

Poi l’affondo: “Le canzoni dei Måneskin sono così chiaramente riciclate, così sfacciatamente mediocri, che l’idea del gruppo che accende una guerra culturale tra rock e pop sembra tragica nella migliore delle ipotesi”.

Il nuovo album “Rush!” e il concerto segreto

Proprio stasera, a Roma, a Palazzo Brancaccio, i Maneskin hanno in programma un evento-cerimonia, organizzato da Spotify Global, per la presentazione del loro album ‘Rush!’, che li vedrà unirsi in un ‘matrimonio’ laico davanti ad un officiante d’eccezione. A celebrare le nozze, infatti, ci sarà l’ex direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, grande amico dei quattro musicisti romani.

Tra i tanti invitati al party esclusivo, con tanto di concerto segreto, anche Fedez che su Instagram ha pubblicato delle stories nelle quali si è detto “confuso” per l’evento. “Come mi devo vestire? C’è scritto che il dress code è Rock in love, ma non ho la più pallida idea di cosa mettere” ha detto il rapper che in giornata ha annunciato di aver avuto la meglio sul Codacons dopo l’ennesima causa intentata.

TAG:

ughi-maneskin Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,