,,

Dorian, danni catastrofici e vittime. La prima è un bimbo

In South Carolina ordine di evacuazioni obbligatorie per circa un milione di persone

L’Uragano Dorian, con venti fino a 350 km orari e piogge torrenziali, si sta abbattendo con tutta la sua furia sulle Bahamas, travolgendo tutto. Si tratta del secondo uragano più forte mai registrato nell’Atlantico dopo Allen nel 1980. Il primo ministro Hubert Minnis ha dichiarato: “Pregate per noi”.

“Danni catastrofici” e diverse vittime dopo il passaggio sulle Bahamas. Lo rende noto il ministro degli Esteri Darren Henfield che però non ha ancora dato la conferma ufficiale sul bilancio. “Abbiamo indicazioni di diversi cadaveri visti per le strade delle isole di Abaco, ma non siamo ancora in grado di confermare”, afferma. Intanto Dorian si dirige verso la Florida, ma perde forza: è sceso a categoria 4.

Un bimbo di 8 anni sarebbe la prima vittima dell’uragano. La nonna del piccolo, Ingrid McIntosh, ha riferito alla CNN che il nipote è morto annegato su una delle Isole Abaco, Marsh Harbon, nel nord delle Bahamas. La sorella sarebbe invece dispersa. Oltre 13mila case sarebbero state distrutte o danneggiate dal passaggio di Dorian. Le isole ormai sono “sott’acqua” e i residenti disperati sono in cerca di rifugio dopo che le loro abitazioni sono state danneggiate.

A Grand Bahama, nel frattempo, le condizioni sono state definite “catastrofiche”, dato che parte dell’isola è sott’acqua. Ad affermarlo è Kwasi Thompson, ministro responsabile di Grand Bahama per il governo delle Bahamas, riferendo dei danni provocati dall’uragano.

Il percorso di Dorian

Le autorità americane stanno seguendo da vicino gli sviluppi: la prossima meta dell’uragano è, infatti, la Costa Est degli Stati Uniti d’America, con altri stati nel mirino dei fortissimi venti che continuano a cambiare direzione. L’allerta riguarda circa un milione di persone tra Florida, Georgia, Nord e Sud Carolina.

In Florida, dove l’uragano è atteso fra lunedì e martedì (ma al momento non è previsto un impatto diretto), è stato chiuso l’aeroporto di Palm Beach (nell’area dove si trova anche il resort di Donald Trump, sotto ordine di evacuazione obbligatoria). Nel parco giochi di Disney, a Orlando, l’attività procede invece regolarmente: la struttura è aperta e i turisti non hanno voluto rinunciare alla vacanza nel fine settimana lungo del Labor Day. L’unico centro Disney chiuso in via precauzionale in Florida è al momento il Blizzard Beach Water Park.

Il governatore del South Carolina, Henry McMaster, ha intanto ordinato evacuazioni obbligatorie per l’intera costa. L’ordine, riporta “Ansa”, riguarda circa un milione di persone.

Il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha dichiarato: “Dorian sembra essere uno degli uragani peggiori di sempre”. Poi, ha invitato i residenti di Florida, North e South Carolina, Georgia e Alabama alla massima cautela e a seguire gli ordini delle autorità.

VIRGILIO NOTIZIE | 02-09-2019 14:00

,,,,,,,