,,

Umberto Tozzi e la morte del fratello Franco alla vigilia di Sanremo 2024: il post del cantante su Facebook

A Sanremo 2024, Umberto Tozzi potrebbe omaggiare il fratello morto Franco, anche lui musicista noto negli anni '70: l'annuncio del lutto sui social

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Umberto Tozzi piange sui social la morte del fratello Franco, all’età di 79 anni. Il cantautore ha annunciato il lutto con un post con una foto in bianco e nero del fratello su Facebook, al quale ha rivolto il suo messaggio di addio ringraziando chi gli sta vicino. Tra pochi giorni, Umberto Tozzi è atteso al Festival di Sanremo 2024.

Il post di Umberto Tozzi sulla morte del fratello

“Ringrazio dal profondo del cuore tutte le persone che mi sono vicine in questo momento di grande dolore. Riposa in pace Franco” ha scritto il cantautore, per rendere omaggio alla memoria di Franco Tozzi.

Anche sul suo profilo Instagram l’artista torinese ha voluto dedicare un ricordo al fratello, pubblicando una foto in bianco e nero che li ritrae insieme con scritto: “Ciao Franco”.

Chi era Franco Tozzi

Franco Tozzi ha avuto un’influenza fondamentale non solo nella vita del fratello, ma anche nella sua carriera. Umberto debuttò come chitarrista nei Kansas la band del fratello. Anche lui, infatti, fu un musicista, diventato popolare negli anni ’70 grazie al suo brano “I tuoi occhi verdi” che arrivò a toccare quota 800mila copie vendute. La sua carriera fu però interrotta dalla chiamata al servizio militare.

Nato a Rodi Garganico, in provincia di Foggia, si trasferì con la famiglia a Torino negli anni Sessanta. Dopo aver lavorato nello stabilimento Lancia di Chivasso cominciò a dedicarsi alla musica. Il 26 agosto 1965 ha sposato la ballerina Carmen Novelli, deceduta a luglio 2023.

La carriera e il legame col Festival di Sanremo 2024

Tornato dall’esperienza nell’esercito, vinse nel 1964 il Festival di Castrocaro con la canzone “Due case, due finestre” e partecipò all’edizione del 1966 del Festival Sanremo con il brano “Io non posso crederti”, in coppia con Johnny Tillotson.

Nello stesso anno arriva secondo ad “Un disco per l’estate” dove si classifica al 2º posto (subito dopo Orietta Berti) con quella che è ancora oggi la sua canzone più famosa, I tuoi occhi verdi.

Tornò al teatro Ariston nel 1996 per riproporre “Io non posso crederti” in duetto con Bobby Vinton e non a questo punto non è da escludere che a Sanremo 2024 Amadeus possa omaggiare insieme a Umberto Tozzi il fratello, nella serata duetti insieme ai The Kolors.

umberto-tozzi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,