,,

Ucraina, la Russia ritira le truppe dalla Crimea? I dubbi del presidente Usa, Biden: "Non è ancora verificato"

La Russia ha annunciato di aver ritirato le truppe dalla Crimea, ma la distensione con l'Ucraina genera dubbi: dalla Nato a Joe Biden, chi è perplesso

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La Russia ha annunciato la fine delle esercitazioni militari nella Crimea annessa a Mosca, dove il dispiegamento di truppe aveva alimentato i timori di un’invasione dell’Ucraina. I soldati, ha reso noto il ministero della Difesa in un comunicato, stanno tornando alle loro guarnigioni: la notizia segue un primo ritiro delle truppe russe dai confini dell’Ucraina ieri. Ma c’è chi, come il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, esprime dei dubbi:Non è ancora verificato“. Cosa sta succedendo.

La Russia ritira le truppe? L’annuncio del ministero della Difesa

Il ministero della Difesa russo, in un comunicato, ha annunciato che “le unità del distretto militare meridionale, dopo aver completato la loro partecipazione alle esercitazioni tattiche, si stanno spostando verso i loro punti di schieramento permanente”.

Allo stesso tempo, la tv di Stato ha trasmesso le immagini di unità militari che attraversavano un ponte che collega la penisola controllata dalla Russia alla terraferma.

Biden ha dei dubbi sul ritiro delle truppe della Russia dalla Crimea

Se la notizia del ritiro delle truppe russe dalla Crimea fosse confermata, questa sarebbe un segnale di distensione.

esercito russo crimeaFonte foto: ANSA
Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu (al centro), insieme al generale Valery Gerasimov (a destra), durante un’esercitazione in Crimea

C’è però chi ha dei dubbi sulla veridicità dell’annuncio, in primis il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, oltre ai vertici della Nato.

L’inquilino della Casa Bianca ha replicato con la massima cautela, affermando che un attacco russo resta ancora “una possibilità concreta”.

Per il presidente, gli Stati Uniti “non hanno ancora verificato in questa fase” l’effettivo ritiro dei russi dal confine ucraino. Ma ha aggiunto: “Siamo desiderosi di negoziare accordi scritti con la Russia”, di proporre “nuove misure sul controllo degli armamenti e sulla trasparenza”. Alla diplomazia deve essere data “ogni possibilità di avere successo”.

“Non vogliamo destabilizzare la Russia”, ha assicurato, tendendo la mano a Putin.

La Russia ritira le truppe? I dubbi di Borrell e della Nato

Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha espresso cautela in riferimento all’annuncio del ritiro delle forze russe dalla Crimea, sottolineando che è necessario prima “verificarlo”.

Commentando la notizia ai microfoni di radio France Inter, l’Alto Rappresentante Ue per la politica estera ha detto che il ritiro, “se fosse vero, senza dubbio” sarebbe un segnale di distensione. Tuttavia ha aggiunto: “Bisogna sempre controllare”.

Per la Nato, invece, “non ci sono segnali sul terreno che la Russia stia riducendo le truppe ai confini dell’Ucraina”, ha affermato il segretario generale Jens Stoltenberg, che ha chiesto anche il ritiro dei mezzi pesanti e dell’equipaggiamento militare.

A rafforzare lo scetticismo occidentale è arrivata la denuncia di Kiev di un cyberattacco ai siti del ministero della Difesa e di due banche pubbliche. Un segnale, se confermato, di un nuovo attacco ibrido con la probabile regia di Mosca.

russia-ucraina Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,