,,

Uccise ex socio con due coltellate: condannato a 30 anni

Giudice raddoppia la pena chiesta da pm, con 100 mila euro di risarcimento per i familiari della vittima

È stato condannato a 30 anni di carcere con rito abbreviato Marco Villa, 27 anni, accusato di aver ucciso a coltellate il suo ex socio William Lorini, 21 anni. Si tratta di quasi il doppio della pena di 16 anni chiesta originariamente dal pm di Milano, Sara Arduini.

I fatti risalgono a maggio del 2018. Dall’indagine e dalla confessione dell’imputato, riprese da Skytg24, è emerso come l’omicidio sia partito da una banale lite. I due giovani avevano appena messo in piedi una ditta di ristrutturazioni insieme. Alla fine di una serata a base di alcol e cocaina, i due erano saliti in macchina con la compagna di Villa. La vittima avrebbe rimproverato la ragazza, che era alla guida dell’auto. Rimprovero che fece scoppiare un forte litigio. Arrivati a casa della coppia, la donna salì nell’appartamento mentre i due continuarono a litigare in mezzo alla strada. A quel punto Villa salì a sua volta nell’abitazione, prese un coltello e tornò giù, attaccando l’amico e sferrandogli due colpi all’addome.

Secondo quanto riporta ANSA, la condanna a 30 anni è stata decisa nel pomeriggio dal gup Tommaso Perna, che non ha voluto concedere all’imputato le attenuanti generiche. Il giudice ha anche disposto provvisionali per circa 100 mila euro ai familiari della vittima.

VirgilioNotizie | 09-07-2019 19:26

condanna-giudice Fonte foto: ANSA
,,,,,,,