,,

Uccide moglie e figli ad Altavilla Milicia a Palermo e chiama i carabinieri: ipotesi setta, coppia in caserma

Drammatico triplice omicidio nel Palermitano, con un 54enne che ha ucciso la moglie e due figli. Una terza figlia è riuscita a salvarsi

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un uomo di 54 anni ha ucciso la moglie e i due figli di 5 e 16 anni ad Altavilla Milicia, in provincia di Palermo. Il delitto è stato denunciato nella notte tra sabato 10 e domenica 11 febbraio dallo stesso uomo che ha chiamato i carabinieri per consegnarsi. Secondo il medico legale, il pluri-omicidio sarebbe però avvenuto almeno 36 ore prima.

Il triplice omicidio nel Palermitano

Non sono ancora chiare le cause della furia omicida che hanno spinto Giovanni Barreca, muratore di 54 anni, ad uccidere la moglie Antonella Salamone e i due figli di 5 e 16 anni Emanuel e Kevin. A scampare al massacro soltanto la figlia 17enne, trovata in casa in stato confusionale ma incolume.

L’uomo ha chiamato il 112 attorno alle 3 di notte, dicendo, secondo quanto riportato dall’edizione locale di Repubblica, di essere convinto che “il diavolo li avesse presi” e che lui dovesse debellare quella presenza demonica. Barreca è stato subito dopo raggiunto e bloccato dai carabinieri non lontano dall’abitazione in via Reggia Trazzera Marina di Granatelli, dove viveva con la famiglia.

omicidio altavilla miliciaFonte foto: ANSA
Le immagini dall’abitazione di Altavilla Milicia

Dai primi sopralluoghi la scena del delitto è stata definita dagli inquirenti “particolarmente cruenta”. Il corpo di Antonella Salamone non sarebbe stato inizialmente trovato nell’abitazione: Barreca, infatti, non ha indicato dove si trovasse ma, in seguito alle ricerche degli inquirenti, nel giardino della villetta sarebbero stati trovati i resti carbonizzati del cadavere della donna.

Uno dei due figli, invece, sarebbe stato torturato e strangolato. Sul delitto indaga la Procura di Termini Imerese che ha delegato gli accertamenti ai carabinieri del reparto operativo per ricostruire quanto accaduto.

Figlia 17enne si salva

A riuscirsi a salvare un’altra figlia del 54enne, una 17enne. La giovane, secondo una prima ricostruzione, si sarebbe svegliata nella notte sentendo il padre. L’uomo, che stava farneticando di aver percepito presenze demoniache in casa, aveva già commesso il triplice omicidio.

La 17enne, alzandosi dal letto intontita, si sarebbe quindi imbattuta nei cadaveri dei fratelli dei fratelli di 5 e 16 anni.

La furia del 54enne contro la famiglia “posseduta”

Secondo i primi rilievi, pare che Barreca fosse convinto che la sua famiglia fosse posseduta dai demoni. E per “liberarli”, così ha raccontato, li ha massacrati senza pietà.

Barreca, riferiscono dei conoscenti, era un fanatico religioso che vedeva ovunque la presenza del diavolo e dei suoi effetti.

Si segue la pista della setta

In casa sono arrivati i Ris di Messina, allertati già nella notte, e il medico legale. E c’è il sospetto che Barreca non abbia fatto tutto da solo. Una coppia di conoscenti – questa l’ipotesi su cui si lavora – potrebbe averlo aiutato quanto meno ad occultare il cadavere della donna.

La coppia, marito e moglie, vive a Palermo e gli inquirenti stanno analizzando alcuni messaggi sui social tra loro due e Barreca.

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,