,,

Uccide la compagna a Pordenone: la lettera del figlio al papà

Il figlio di Giuseppe Forciniti, accusato di omicidio pluriaggravato per la morte della compagna, avrebbe scritto una lettera al padre

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Aurelia Laurenti, uccisa nella notte tra mercoledì e giovedì a Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone, dal compagno Giuseppe Forciniti. Uno dei figli dell’infermiere 33enne avrebbe scritto una lettera al padre, trovata sul comodino in camera dell’uomo.

Papà non litigare“, avrebbe scritto in un passaggio della lettera il bambino, come riportato da ‘TgCom24’.

In altri passaggi si leggerebbe: “Tieni duro, pensa a lavorare“.

Il bambino è stato ascoltato in forma protetta in Questura, alla presenza di una psicologa.

Quanto raccontato dal piccolo potrebbe risultare importante per ricostruire l’atmosfera che si respirava in casa.

Uccide la compagna a Pordenone: la ricostruzione dei fatti

Questa è la ricostruzione dei fatti riportata da ‘TgCom24’: nella notte tra mercoledì e giovedì l’uomo avrebbe ucciso a coltellate la compagna, mentre i due figli della coppia (di 8 e 3 anni) dormivano nella camera accanto.

Poi ha svegliato i bambini e li ha portati a casa del cognato, lasciandoglieli senza dare spiegazioni.

Infine, l’uomo si è diretto in Questura, dove ha raccontato di essere stato aggredito nel corso di una rapina avvenuta in casa.

Poco dopo, però, il 33enne ha iniziato ad ammettere le proprie responsabilità.

Attualmente, l’uomo si trova in stato di arresto con l’accusa di omicidio pluriaggravato.

Uccide la compagna a Pordenone: la lettera del figlio al papà Fonte foto: Ansa
,,,,,,,,