,,

Tuono Pettinato è morto a 44 anni: vita e carriera del fumettista

Tuono Pettinato, all'anagrafe Andrea Paggiaro, si è spento a soli 44 anni: addio al fumettista morto dopo aver combattuto a lungo con una malattia

Tuono Pettinato, all’anagrafe Andrea Paggiaro, tra i più quotati giovani autori di fumetto italiani (era specializzato in illustrazioni di biografie oltre a storie originali in forma di strisce, graphic novel e vignette), è morto a 44 anni dopo aver lottato a lungo con una malattia che non gli ha lasciato scampo. L’annuncio del decesso è stato dato nella giornata odierna, lunedì 14 giugno 2021, attraverso il profilo Facebook dal progetto Comics&science, con cui Pettinato condivideva la passione per la scienza.

“È con grande dolore che apprendiamo che stanotte ci ha lasciati Tuono Pettinato – si legge nel post Fb -. Era un grande artista del fumetto, e un amico per tutti noi di C&S. È stato con noi in tante avventure e viaggi improbabili, dal Cern a Manchester, con l’intelligenza e l’arguzia che erano solo sue. La sua delicata e surreale ironia ci mancherà moltissimo”.

Chi era il fumettista Tuono Pettinato

L’artista era nato a Pisa il 27 settembre 1976 e nel 2014 era stato premiato come “Miglior Autore Unico” a Lucca Comics & Games. Il nome d’arte è scaturito dal titolo di un libro che compare ne “La biblioteca di Babele”, uno dei più famosi scritti dello scrittore argentino Jorge Luis Borges.

Paggiaro ha studiato a Bologna al Dams oltre ad essersi formato all’Accademia Drosselmeier per editor e librai. Sua la serie “I Ricattacchiotti”, pubblicata settimanalmente da “Repubblica XL”. Tra le sue collaborazioni figurano quelle con “Animals” e “Linus”.

Era un membro del collettivo creativo dei SuperAmici (con Ratigher, Lrnz, Dottor Pira e Maicol & Mirco), con il quale ha dato vita alla rivista a fumetti “Hobby Comics” e “Pic Nic”, primo free press italiano interamente pensato per il mondo del fumetto.

“Apocalypso! – Gli anni dozzinali”, è stato il suo primo libro (Coniglio Editore, 2010). Per Rizzoli Lizard ha poi pubblicato “Garibaldi – Resoconto veritiero delle sue valorose imprese ad uso delle giovini menti” (2010), in coppia con Francesca Riccioni, “Enigma – La strana vita di Alan Turing” (2012), “We are the champions” (2016), con testo di Dario Moccia, “Non è mica la fine del mondo” (2017, ancora con Francesca Riccioni), “Big in Japan” (2018, con testo di Dario Moccia), “Chatwin. Gatto per forza, randagio per scelta” (2019).

Il suo libro più recente si intitola “Neri & Scheggia in Galleria” (Coconino Press, 2020). Ha illustrato per l’editrice Campanila una serie di libri tra i quali la collana mitologica Antìkoi.

VirgilioNotizie | 14-06-2021 15:50

tuono-pettinato Fonte foto: ANSA
,,,,,,,