,,

Trovato il teschio di un gigantesco mostro marino a Dorset, nel Regno Unito: è il fossile di un pliosauro

Il teschio di un gigantesco mostro marino è stato trovato sulla Jurassic Coast del Dorset. Appartiene a un pliosauro: il fossile è lungo 2 metri

Pubblicato il:

Il teschio di un gigantesco mostro marino è stato rinvenuto dagli scienziati dalle scogliere della Jurassic Coast del Dorset, nel Regno Unito. Appartiene a un pliosauro, un feroce rettile marino che terrorizzava gli oceani circa 150 milioni di anni fa.

La scoperta sulla spiaggia inglese

Il fossile, secondo quanto riportato dalla Bbc, lungo 2 metri, è uno degli esemplari più completi e meglio conservati nel suo genere e sta fornendo nuove informazioni su questo feroce predatore.

Il teschio sarà presentato in un programma speciale dal famoso divulgatore scientifico e naturalista britannico David Attenborough sulla Bbc One il giorno di capodanno.

Esemplare unico al mondo

Secondo il paleontologo Steve Etches, non esiste un altro esemplare simile. “È uno dei migliori fossili su cui abbia mai lavorato. Ciò che lo rende unico è che è completo” racconta l’esperto a Bbc News.

“La mascella inferiore e il cranio superiore sono uniti. In tutto il mondo, difficilmente si trovano esemplari con un tale livello di dettaglio. E se lo sono, molti pezzi sono mancanti, mentre questo, sebbene sia leggermente distorto, ha tutte le ossa presenti“.

Il cranio è enorme ed è più lungo dell’altezza di un essere umano medio, il che dà un’idea di quanto dovesse essere grande il pliosauro nel suo complesso.

Un “mostro” marino con 150 denti

Il teschio rinvenuto sulla spiaggia di Dorset, nel Regno Unito, conta la bellezza di 130 denti. Lunghi e affilati come rasoi, spiega la Bbc, potevano uccidere con un solo morso.

Inoltre, sulla parte posteriore di ogni dente sono presenti delle sottili creste. Queste ultime avrebbero aiutato la bestia a perforare meglio la carne della preda, una volta azzannata.

Il pliosauro era il re dei predatori dell’oceano grazie ai suoi 10-12 metri di lunghezza e a i quattro potenti arti a forma di pinna che gli consentivano di nuotare molto rapidamente.

Com’è stato recuperato

“L’animale era così massiccio che credo sarebbe stato in grado di predare efficacemente qualsiasi cosa avesse avuto la sfortuna di trovarsi nel suo spazio” spiega il dottor Andre Rowe dell’Università di Bristol.

Il modo in cui il cranio è stato recuperato è già di per sé un’avventura, riferisce l’agenzia Agi.

Tutto è iniziato con una scoperta casuale durante una passeggiata lungo una spiaggia vicino a Kimmeridge Bay, sulla famosa Jurassic Coast, patrimonio dell’umanità, nel sud dell’Inghilterra.

Phil Jacobs, amico di Steve Etches e appassionato di fossili, si è imbattuto nella punta del muso del pliosauro che giaceva tra i ciottoli. Da lì è partito il recupero di un fossile unico nel suo genere.

pliosauro-mostro-dorset Fonte foto: IPA/X
,,,,,,,,