,,

Trento, si scaglia contro i carabinieri con un'accetta: ucciso

Un 44enne si sarebbe scagliato con un accetta contro i carabinieri: ucciso da un colpo di arma da fuoco

Un uomo di 44 anni è stato ucciso dopo essersi scagliato contro i carabinieri. La vicenda è accaduta ad Ala, in provincia di Trento, dove un pregiudicato è stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco esploso dalla pistola d’ordinanza di uno dei militari intervenuti.

Matteo Tenni, questo il nome del 44enne ucciso, non si sarebbe fermato all’alt dei carabinieri durante un controllo stradale. Al che, come riporta Ansa, è scattato l’inseguimento fino a quando le forze dell’ordine non hanno perso le sue tracce.

Una volta riusciti a risalire alla sua abitazione, i carabinieri si sono subito recati sul posto. L’uomo, però, una volta visti i militari davanti alla sua porta di casa, avrebbe impugnato un’accetta e si sarebbe scagliato contro di loro.

Proprio l’accetta impugnata dall’uomo avrebbe spinto uno dei carabinieri intervenuti sul posto a esplodere il colpo di arma da fuoco dalla pistola d’ordinanza. Colpo che, per il 44enne, si è rivelato fatale.

Sul posto per i soccorsi sono arrivate le ambulanze subito allertate da Centrale Unica 112, i Vigili del Fuoco volontari e anche l’elicottero dei Vigili del Fuoco di Trento. I soccorsi, tuttavia, sono stati inutili perché il 44enne è deceduto sul posto. Al momento è in corso il sopralluogo del magistrato di turno per accertare la dinamica dei fatti.

Colpito alla gamba, il 44enne è morto subito dopo il colpo fatale. I vicini di casa lo hanno descritto come “una persona tranquilla che viveva con la madre e che aveva perso il lavoro“.

VirgilioNotizie | 10-04-2021 10:42

Trento, ucciso dai carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,