,,

Tragedia nel lago di Endine, morto annegato un 21enne: corpo recuperato a 4 metri di profondità

Un 21enne è morto annegato nel lago Endine mentre faceva il bagno a pochi metri dalla riva: indagini in corso per risalire alla causa della tragedia

Pubblicato il:

Tragedia di Ferragosto nelle acque del lago di Endine, nella provincia di Bergamo, dove un ragazzo di 21 anni di origini senegalesi è morto annegato. È accaduto nella tarda mattinata. Quando il corpo della giovane vittima è stato recuperato era ormai troppo tardi.

Giovane annegato nel lago di Endine: cosa è successo

Secondo le prime informazioni raccolte, il 21enne era sul lago insieme agli amici e alla famiglia. Come riportato da ‘L’Eco di Bergamo’ viveva in Italia da 4 anni e abitava ad Alzano Lombardo.

Stando a quanto emerso, dopo essersi tuffato intorno a mezzogiorno a pochi metri di distanza dalla riva il giovane non è più risalito.

21enne morto annegato lago endineFonte foto: 123RF
Il lago di Endine, dove a Ferragosto ha perso la vita un giovane di 21 anni 

Le persone che erano con lui sulle sponde, non vedendolo tornare indietro, si sono allarmate e hanno così chiamato i soccorsi.

I soccorsi e il recupero del corpo

Sul posto sono giunti immediatamente i Vigili del fuoco e il Nucleo Sommozzatori Volontari di Treviglio per far partire le ricerche nel lago.

Secondo quanto si apprende il corpo del ragazzo è stato recuperato a una profondità di circa 4 metri ed era ormai già privo di vita.

Per lui non c’è stato quindi nulla da fare: è morto annegato. Il personale della Croce Rossa intervenuto non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Avviate le indagini

Sul caso hanno avviato le indagini i Carabinieri di Clusone. Non è ancora chiaro per quale motivo il 21enne sia annegato: l’ipotesi è che possa essere stato colto da un malore.

Gli amici e i familiari presenti al momento della tragedia, che nulla sono riusciti a fare per prestare soccorso, sono già stati sentiti per ricostruire quanto accaduto.

Perché i laghi sono pericolosi

I laghi pur sembrando in assenza di vento apparentemente piatti e tranquilli sono noti per la loro pericolosità.

I rischi sono rappresentati dai fondali profondi e paludosi, dalle rive particolarmente ripide e dal fatto che rispetto al mare è più faticoso restare “a galla”.

Ma non solo: c’è anche il problema dell’escursione termica e delle correnti sommerse, che possono dar vita a intensi mulinelli.

21enne-morto-annegato-lago-endine Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,