,,

Torre Annunziata, prof fa sesso con l'alunna 16enne: la famiglia della ragazza lo scopre e denuncia

La famiglia di una 16enne scopre che la figlia ha una relazione con il suo professore: scatta la denuncia

Pubblicato il:

A Torre Annunziata, Napoli, un docente di musica di un liceo, per mesi, ha frequentato una sua allieva sedicenne, avendo anche dei rapporti sessuali con lei. Scoperta la tresca, la famiglia dell’adolescente si è mossa ed ha denunciato i fatti.

La relazione tra il professore e la sua allieva 16enne

I dettagli della vicenda sono stati resi noti dal quotidiano La Repubblica che ha raccontato che i primi incontri fugaci tra il prof e l’alunna sono stati nei corridoi della scuola. Dopodiché sono cominciati gli appuntamenti fuori dall’istituto.

La ragazza, secondo quanto emerso, sarebbe stata succube del docente tanto da continuare a dargli del voi nonostante la frequentazione. Frequentazione che non ha vissuto solo momenti platonici. Con la giovane, l’insegnante ha infatti avuto anche rapporti carnali a partire dal febbraio scorso.

La denuncia della famiglia dell’adolescente

Quando la famiglia della 16enne ha notato che la figlia aveva atteggiamenti particolari e sfuggenti è andata in cerca di risposte ed ha scoperto la tresca con il professore.

Sempre secondo quanto riportato da Repubblica, la madre ha trovato conferma dei suoi sospetti quando ha incassato la confessione della figlia.

Così, a maggio è andata a scuola ed ha scoperchiato la vicenda con il capo di istituto con il quale ha subito stabilito come procedere e con il quale ha denunciato l’intera vicenda agli agenti del commissariato di polizia.

Il docente, però, non è stato sospeso. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta e accertato in questi mesi quanto la madre aveva raccontato agli inquirenti.

Il professore è quindi stato iscritto nel registro degli indagati ed ora è accusato del reato di avere avuto atti sessuali con la sua allieva minorenne.

Le misure prese contro il professore

Il 5 gennaio 2023, in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta del capo Procura Nunzio Fragliasso, i poliziotti hanno eseguito, nei confronti dell’insegnante, la misura coercitiva del divieto di dimora nel territorio della città metropolitana di Napoli.

Il prof sarà obbligato ad allontanarsi dalla provincia di Napoli e quindi non potrà nemmeno più insegnare nel liceo in cui ha svolto la propria professione fino a prima delle vacanze natalizie.

Inoltre, per il docente, è scattato il divieto di avvicinarsi alla casa o agli altri luoghi frequentati abitualmente dalla ragazza. Sarà anche obbligato a mantenere una distanza di almeno 300 metri dall’adolescente. Della relazione intrapresa ora ne risponderà davanti ai magistrati.

auto-polizia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,