,,

Fugge da stalker, lui la trova grazie all'azienda elettrica

La donna, che aveva cambiato vita e città, è stata trovata dall'ex fidanzato dopo anni

Una donna che aveva deciso di lasciare la sua Puglia per trasferirsi a Torino e fuggire così dal suo stalker è stata rintracciata anni dopo dall’uomo per una comunicazione fornita dall’azienda di energia elettrica.

A svelare il caso è stato il “Corriere della Sera”: la relazione della donna con l’ex fidanzato è terminata nel febbraio del 2015. Poi, sono arrivati appostamenti, minacce e insulti da parte di lui, che hanno spinto il Questore di Bari a emettere un provvedimento di ammonimento. La donna ha raccontato al quotidiano: “Lui non ha ottemperato al provvedimento: mi ha rubato l’ identità di Facebook e persino la mail, si è appropriato del mio numero di cellulare per contattare i miei amici”. E ancora: “Più volte ha fatto incursione nella paninoteca in cui lavora mia sorella. Non trovando più me, ha iniziato a dare la caccia a lei”.

La donna, quindi, ha presentato altre denunce e si è trasferita da Bari a Torino, dove ha trovato un posto di lavoro e un compagno con cui ha deciso di convivere. Per avviare la fornitura del gas nel nuovo alloggio, la donna ha contattato l’azienda di energia elettrica. Il suo racconto: “Ho parlato con l’operatore, che mi ha detto di avere in memoria ancora i dati relativi alla residenza di Bari. Gli ho chiesto di cancellarli, comunicando in maniera riservata il mio nuovo indirizzo”.

Il giorno successivo, però, la donna ha iniziato a ricevere telefonate da un numero anonimo e messaggi su WhatsApp da un numero sconosciuto. In uno di questi, l’anonimo interlocutore ha provato a tenderle una trappola, fissando un appuntamento per la fornitura dell’energia elettrica. La donna, però, ha fiutato l’inganno e ha contattato l’azienda. Queste le sue parole: “L’operatrice ha chiarito che non era la ditta a cercarmi e mi ha aiutata a capire che il mio ex aveva ricevuto una comunicazione dall’azienda con il mio indirizzo e il mio cellulare. Mi ha detto che avrebbe cancellato immediatamente il nominativo di lui. Io ho mandato subito una mail chiedendo la rimozione immediata dei miei dati e dichiarando all’azienda che è responsabile di un errore gravissimo“.

La donna ha presentato venerdì 6 settembre una denuncia in questura a Torino e si prepara ad agire legalmente contro l’azienda di energia elettrica. Ha spiegato: “Lui è tornato a minacciare mia sorella e io ho paura“.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-09-2019 11:49

Torino: fugge da stalker, lui la trova grazie a azienda elettrica Fonte foto: iStock
,,,,,,,