,,

Torino, madre uccide la figlia disabile a martellate

L'anziana di 85 anni avrebbe assunto dei farmaci ed è ora ricoverata

Dramma familiare a Orbassano, alle porte di Torino, dove una madre ha ucciso a martellate la figlia disabile. L’anziana di 85 anni, come riporta Ansa, ha colpito la donna di 44 anni con numerose martellate alla testa in un’abitazione in via Gramsci.

A dare l’allarme è stato il marito e padre di 87 anni. L’anziana, secondo le prime informazioni, pare abbia assunto dei farmaci per togliersi la vita ed è stata ricoverata in gravi condizioni per avvelenamento all’ospedale di Orbassano.

Secondo le prime ricostruzioni riportate da Ansa, la vittima è stata colpita al capo con numerose martellate. Sul posto la sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo dei Carabinieri di Torino, che sono intervenuti alle 8:40 di questa mattina.

La telefonata del marito

Poco dopo le otto e mezzo, il marito e padre della famiglia ha chiamato i carabinieri, come riporta Repubblica: “Venite, mia moglie ha ucciso mia figlia ed è in gravi condizioni”.

Sul posto, insieme ai carabinieri del nucleo investigativo è arrivata anche la pm Provazza. Gli investigatori, così, hanno ritrovato il martello usato per l’omicidio sul comodino della camera da letto.

Madre e figlia dormivano insieme, così l’ipotesi è che l’omicidio sia avvenuto nella notte. Per questo motivo, l’uomo si sarebbe accorto del dramma soltanto stamani, al risveglio.

Da luglio, la figlia era ospite di una comunità per via di una grave disabilità sin dalla nascita, ma nel weekend tornava a casa. I volontari del centro diurno, che conoscevano la vittima, hanno dichiarato a Repubblica: “Era una ragazza problematica e la sua situazione era peggiorata con gli anni”.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-12-2019 11:34

uccide-figlia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,