WhatsApp promette misure in India

Per arginare fenomeno linciaggi via social network

(ANSA) – NEW DELHI, 4 LUG – La piattaforma WhatsApp si è detta oggi “inorridita” dalle notizie riguardanti l’utilizzazione scorretta dei suoi servizi fatta in India da persone senza scrupoli che ha portato ad atti di violenza e al linciaggio di alcuni individui ingiustamente accusati di traffico di minori.

Ieri il ministero dell’Informazione e delle Tecnologie indiano aveva scritto ai responsabili della piattaforma, controllata da Facebook, chiedendo “immediate misure” per contrastare la persistente circolazione di messaggi dal contenuto provocatorio. Rispondendo alla lettera, i vertici di WhatsApp hanno assicurato al ministero di “essere inorriditi come lo siete voi per questi terribili atti di violenza” e di voler “rispondere rapidamente all’importante questione sollevata. Si tratta di problemi – hanno sostenuti i dirigenti del social network – che richiedono un lavoro congiunto di governo, società civile e compagnie di servizi tecnologici”.

WhatsApp conta circa 200 milioni di utenti indiani

ANSA | 04-07-2018 12:15