,,

Venezia, prof sequestra cellulare e l'alunna si lancia di sotto

La ragazzina di 12 anni ha riportato diverse fratture. I carabinieri indagano sui possibili motivi del gesto

Una ragazzina francese di 12 anni, durante una gita scolastica a Venezia, si è lanciata dalla finestra dopo che i professori avevano sequestrato i telefoni cellulari a lei e ai suoi compagni. Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, la ragazzina è sopravvissuta a un volo di sei metri riportando alcune fratture.

La scolaresca era stata rimproverata dai professori presso l’albergo dove alloggiavano, in calle de la Misericordia, per evitare che gli alunni dessero fastidio agli altri ospiti. Ma i ragazzini hanno continuato a fare chiasso, e gli insegnanti hanno dunque deciso di sequestrare loro i telefoni nella speranza che si calmassero. Purtroppo, però, un’alunna dodicenne ha reagito alla decisione dei professori in maniera drastica, aprendo la finestra della propria stanza e lanciandosi nel vuoto.

Dopo essere stata soccorsa e portata in ospedale, dove è ricoverata con diverse fratture, i carabinieri hanno effettuato un sopralluogo per accertarsi delle dinamiche del gesto. Compagni di classe e docenti hanno confermato che la ragazzina si sia lanciata dalla finestra di sua iniziativa. Secondo quanto riporta il Corriere, si ipotizza un tentativo di suicidio.

VirgilioNotizie | 13-04-2019 14:37

carabinieri-venezia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,