,,

Trump e la fissazione del "muro", ora lo vuole in acciaio

Trump e la fissazione del "muro" con il Messico, ora lo vuole in acciaio e made in Usa

La fissazione di Trump: il muro col Messico. Da far pagare al Messico, secondo la promessa elettorale. Ora a pagarlo non si capisce più bene chi sarà. Ma il muro va fatto, secondo The Donald. Magari una barriera in acciaio al posto di un muro, ma va fatta. Infatti, potrebbe essere questa una “buona soluzione”, secondo il presidente statunitense Donald Trump, per risolvere lo stallo nel confronto tra democratici e repubblicani sui fondi per il muro al confine con il Messico; stallo che, a causa della mancata approvazione di una legge di spesa, ha provocato un parziale shutdown, ovvero la chiusura di alcune attività per mancanza di fondi, che dura da più di due settimane e che sta lasciando senza stipendio circa 800.000 impiegati federali.

Trump ha detto ai giornalisti alla Casa Bianca, e ribadito su Twitter, che il vicepresidente Mike Pence e un gruppo di democratici “hanno avuto un incontro produttivo”, durante il quale “molti dettagli sulla sicurezza al confine sono stati discussi”, e che “ora pianifichiamo una barriera in acciaio, invece che in cemento. È più solida e meno appariscente. Buona soluzione, e fatta negli Stati Uniti“. Secondo Trump, questa modifica appagherebbe i democratici. Sempre ieri, Trump ha ribadito che, se non sarà soddisfatto dei negoziati con i democratici, potrebbe dichiarare l’emergenza nazionale e usare i militari per costruire il muro, aggirando il Congresso. L’amministrazione Trump chiede 5,7 miliardi di dollari per nuove barriere fisiche al confine con il Messico, compresi 800 milioni per “affrontare le urgenti necessità umanitarie”, come l’assistenza per i migranti non accompagnati che sono arrivati al confine.

I democratici hanno offerto 1,3 miliardi di dollari per rafforzare la sicurezza al confine, ma nessun fondo per nuovi muri. Secondo un funzionario democratico ascoltato da The Hill, “nessun progresso è stato fatto” durante i colloqui di ieri. I fondi richiesti da Trump sono stati inseriti nella proposta di legge per finanziare il dipartimento per la Sicurezza nazionale e altri dipartimenti e agenzie, bocciata prima di Natale.

ASKANEWS | 07-01-2019 13:16

fd52001b10afca097f7deec7db46f56d.jpg

TAG:

,,,,,,,