,,

Treviso, epidemia tubercolosi: maestra contagia l'intera classe

Il bilancio è di 10 malati di tubercolosi e 36 persone positive al contagio

Una maestra di una scuola elementare di Motta di Livenza, in provincia di Treviso, ha tenuto sopito nel proprio corpo il batterio della tubercolosi per quasi trent’anni. Come riferisce il Corriere della Sera, l’epidemia è esplosa all’improvviso dopo che lei e un suo alunno sono stati portati in ospedale con tosse e febbre alta.

L’epidemia

Uno dopo l’altro si sono ammalati altri sette studenti e un’altra maestra, tutti colpiti da tubercolosi. Per contenere l’epidemia è intervenuto il Servizio d’igiene e sanità pubblica di Treviso, che ha effettuato controlli su quasi ottocento persone che hanno frequentato la scuola, tra alunni, genitori, docenti e persino scrutatori del seggio che avevano supervisionato le elezioni tenutesi nell’istituto l’anno scorso. Il bilancio è di 10 malati di tubercolosi e 36 persone positive al contagio.

Il batterio latente

Il bacillo di Koch, il vettore della tubercolosi, può rimanere sopito per molto tempo in maniera asintomatica, come riferisce il Corriere. La malattia si è manifestata dopo tanto tempo forse a causa di un’influenza o un’infezione che ha abbassato le difese immunitarie della donna, provocando il contagio di quasi una classe intera: su 22 alunni, 21 sono risultati positivi al contagio e quattro hanno mostrato i sintomi della malattia.

Focolaio sotto controllo

Il focolaio di tubercolosi scoppiato nella scuola elementare di Treviso è stato circoscritto ed è ora sotto controllo. Lo ha confermato all’Ansa Gianni Rezza dell’Istituto Superiore di Sanità, che è andato a verificare la situazione presso la Asl veneta. La situazione è ora pienamente sotto controllo, anche grazie alla prontezza dei medici veneti, che hanno subito intuito che l’origine del focolaio poteva essere un adulto.

VirgilioNotizie | 07-04-2019 09:38

epidemia tubercolosi Fonte foto: Ansa
,,,,,,,