,,

Tittino Cau, chi è il primo sindaco leghista della Sardegna

Annuncia e promette: "Con il suo progetto ripopolo il mio paese".

“Ho sposato il progetto di Salvini perché lui è l’unico che tutela quei valori che in Italia e in Sardegna si stanno disperdendo”. A parlare è Tittino Cau, il primo sindaco della Lega nella storia della Sardegna.

È stato eletto nel comune di Illorai, in provincia di Sassari. Un comune di 849 abitanti, la maggioranza dei quali ha votato per lui queste elezioni.

“È una grande soddisfazione per il nostro movimento, Illorai è un paese simbolo della nostra azione politica tra la gente in Sardegna”, scrive così su Facebook il segretario regionale del Carroccio Eugenio Zoffili. “Da Illorai con il nostro nuovo sindaco parte il progetto della Lega contro lo spopolamento dell’Isola”.

Tittino Cau si è presentato con la lista civica “Fermiamo lo spopolamento”, ma ha sempre militato anche nelle file della Lega. Artigiano in pensione, nel passato seguiva Corrado Passera (Italia Unica), ha già avuto esperienza come vicesindaco e assessore dell’Ambiente dal 2009 al 2014, ed è un sardo che va fiero delle sue origini e delle sue scelte.

“Sono figlio di un operaio, un uomo povero, sono cresciuto nella povertà e ho imparato valori come il rispetto” racconta ad “Ansa”.

Non sempre apprezzavo quel che sosteneva Salvini“, confessa Cau. “Ma poi mi sono reso conto dell’amore che ha per la nostra terra, e che quando dice prima gli italiani o i sardi è l’unico che cerca di tutelare la dignità dei nostri figli, costretti a cercare lavoro altrove mentre qui si danno soldi e case agli immigrati”.

VirgilioNotizie | 17-06-2019 19:11

sindaco-leghista Fonte foto: ANSA
,,,,,,,