,,

Stupro Firenze, il drammatico racconto della studentessa USA

Il drammatico racconto della studentessa americana che ha denunciato di aver subito uno stupro a Firenze

Emergono nuovi dettagli sul racconto della studentessa americana di 20 anni che, nella prima mattinata del 6 aprile, ha denunciato di aver subito uno stupro in una discoteca nel centro di Firenze.

Il ‘Corriere della Sera’ ricostruisce l’episodio: le amiche che hanno ritrovato la giovane dopo l’accaduto hanno raccontato che barcollava tra i vicoli del centro storico fiorentino, come un automa. «Mi hanno violentata. Ero in discoteca e un uomo mi ha trascinato in una stanza. Poi è successo», il racconto della studentessa in lacrime.

Le amiche hanno accompagnato la ragazza al pronto soccorso dell’ospedale di Careggi, dove è stata curata da medici e psicologi. Poi, è stata ascoltata dagli agenti della squadra mobile. La studentessa americana ha presentato una denuncia contro ignoti, non riuscendo a fornire molte informazioni sull’aspetto dell’autore della violenza. A tal proposito, ha solo detto: «So soltanto che era alto».

Stando alla versione della studentessa americana riportata del ‘Corriere della Sera’, attorno alle 3 del mattino, mentre si trovava nella sala da ballo, un uomo l’avrebbe trascinata in uno sgabuzzino e poi violentata. Né gli uomini della sorveglianza, né le altre persone presenti all’interno del locale (amiche della vittima incluse) si sarebbero accorti di nulla.

Secondo quanto riferito da ‘Studio Aperto’, le immagini immortalate dalle telecamere del locale e quelle disseminate in tutta la zona potrebbero portare all’identità dell’autore dell’aggressione denunciata dalla giovane. La scientifica, dopo aver eseguito dei rilievi, avrebbe repertato del materiale.

VirgilioNotizie | 07-04-2019 13:17

,,,,,,,