,,

Strage di Erba, Rosa Bazzi parla di Massimo Picozzi con le Iene

Rosa Bazzi parla della videoconfessione e delle indicazioni fornite da Picozzi

Nella nuova parte dell’intervista inedita delle Iene a Rosa Bazzi, condannata all’ergastolo insieme a Olindo Romano per quattro omicidi, emergono nuovi dettagli sul coinvolgimento di Massimo Picozzi, lo psichiatra consulente della difesa.

Nell’intervista, andata in onda in versione integrale ieri sera, Rosa Bazzi fa luce sulla famosa videoconfessione che l’avrebbe di seguito incastrata. E rivela:

“Lui aveva spento la telecamera. Mi aveva detto come muovere le mani, come agitarmi. Tutte queste cose. Questo me l’aveva detto Picozzi. Lui mi spiegava ‘Rosy fai questo fai quello, devi dire così devi fare così, quando è il momento ti devi agitare, cioè muovi le braccia così, muovi le braccia così'”.

Se le affermazioni di Rosa Bazzi fossero vere, Massimo Picozzi potrebbe avere delle responsabilità nella condanna all’ergastolo dei due coniugi. E Rosa, su quel video diffuso anche in tv dalla trasmissione Matrix di Enrico Mentana, insiste:

“È servito sì… ci ha servito l’ergastolo”.

Ma Massimo Picozzi, interrogato poi da Antonino Monteleone, fa scena muta. Alle molteplici richieste di chiarimento sul suo coinvolgimento, e su quei tagli di montaggio nel video depositato agli atti, Picozzi sceglie di tacere. Facendosi scudo con il segreto professionale, che lo obbligherebbe a non parlare dei casi di cui si è occupato. Affermazione contestata da Monteleone, in quanto Picozzi avrebbe più volte parlato della vicenda in tv.

Un’altra anomalia individuata dalle Iene, sulle dinamiche intorno a quella videoconfessione, starebbe nel fatto che una parte dei contenuti, tra contraddizioni ed errori da parte dei coniugi, non è mai stata depositata in Procura. Tuttavia, in maniera inspiegabile, sarebbe stata riportata nel libro “Vicini da Morire” scritto dal giornalista Pino Corrias e pubblicato prima dell’inizio del processo.

Nell’intervista, Rosa Bazzi rivela inoltre un nuovo dettaglio sui colloqui psicologici avuti nel 2007 con una donna, rintracciata poi dalle Iene, che avrebbe interrotto la collaborazione per questioni di “coscienza“. La psicologa del San Raffaele si sarebbe infatti rifiutata di continuare le indagini in quanto non condivideva la linea adottata dalla difesa.

VirgilioNotizie | 01-05-2019 10:34

Rosa Bazzi Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,