,,

Strage di Erba, Rosa Bazzi a Le Iene parla di Pietro Castagna

Le allusioni della Bazzi sul fratello di Raffaella Castagna nella nuova puntata de Le Iene

Rosa Bazzi, condannata insieme al marito Olindo Romano per la strage di Erba, torna a parlare di Pietro Castagna, intervistata da Antonino Monteleone, inviato del programma Mediaset ‘Le Iene’.

Rosa Bazzi: Raffaella Castagna e il fratello litigavano sempre

Nell’anteprima della nuova puntata de ‘Le Iene’, Rosa Bazzi parla dal carcere di Bollate dei possibili moventi che potrebbe aver avuto chi non era in buoni rapporti con la coppia Raffaella Castagna e Azouz Marzouk. Si tratta della prima intervista dopo 12 anni di reclusione per la condanna all’ergastolo per la strage di Erba, in cui furono uccisi, l’11 dicembre del 2006, Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. La prima parte dell’intervista, rilasciata in esclusiva ad a Antonino Monteleone e Marco Occhipinti de ‘Le Iene’, era andata in onda domenica 14 aprile. Nuove dichiarazioni della Bazzi saranno trasmesse nella puntata de ‘Le Iene’ di martedì 23 aprile, alle 21.10 su Italia1.

Rosa Bazzi è tornata a parlare di Pietro Castagna, fratello di Raffaella. “Questa intervista che stiamo girando, indispettirà i fratelli di Raffaella Castagna che quando vedranno Rosa che spiega le sue ragioni, loro diranno questa cosa ci fa soffrire, perché loro sono sicuramente colpevoli e noi siamo le vittime incolpevoli di questa strage”, precisa Antonino Monteleone nel video. Rosa Bazzi risponde: “Beh hanno ragione perché gli è morta una sorella, gli è morta una mamma e un nipotino. Però proprio colpevoli non devono proprio dire che siamo colpevoli, devono sedersi a tavola con me, e vedere… poi Pietro deve sedersi a tavola con me e vedere chi è colpevole di noi due. Non lo tagliare questo pezzettino”.

“Qual è il problema”, chiede Monteleone. “Ti dico, se io fossi Pietro Castagna, no? Direi ma io non ho fatto le indagini, le ha fatte qualcuno al posto mio, io non ho giudicato, qualcun altro ha giudicato per me. Perché io non dovrei fidarmi di quello che dicono i giudici, che sono la massima autorità che può occuparsi di risolvere un caso di omicidio del genere? Cioè se i giudici mi hanno detto che Rosa Bazzi e Olindo Romano sono colpevoli… il fatto che loro siano in galera per me è motivo di tranquillità, di soddisfazione. Chi ha tolto la vita ai miei cari, marcisce in galera”. “Giusto”, risponde con un filo di voce Rosa Bazzi. “Eh, tu adesso però mi fai capire che punti l’indice contro Pietro, è un po’ impegnativa come cosa. Perché dici questa cosa?”, domanda ancora Monteleone.

“Perché erano sempre in guerra – spiega la Bazzi -, erano sempre a litigare, forse litigavano di più loro che noi due, io e la Raffaella, per il casino”. “Ma l’hai visto Pietro – continua l’inviato de Le Iene -, ti pare uno che ammazza quattro cristiani?”. Rosa Bazzi risponde: “Questo non lo so… Lei ha visto me e Olindo che ammazziamo quattro cristiani?”. “Io no, ma si sono convinti tanti magistrati”, ribatte Monteleone. “Anche se vai a litigare, non vai ad ammazzare una persona…”, spiega Bazzi.”Quindi, anche se Raffaella litigava con i suoi fratelli, non era questo un buon motivo per ammazzarla?”, chiede l’inviato de Le Iene. Rosa Bazzi insiste sul fatto che Raffaella aveva “chiuso i rapporti con suo fratello”.

Nel frattempo Azouz aveva chiesto che Rosa Bazzi fosse nuovamente ascoltata dalla Procura della Corte d’Appello.

VirgilioNotizie | 22-04-2019 19:35

rosa_bazzi Fonte foto: MEDIASET
,,,,,,,