,,

Stefano Tria, Salvini: "Colpe dei figli non ricadano sui padri"

Salvini interviene sul figlio del ministro dell'Economia

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato l’intervento di Stefano Paolo Tria, figlio del ministro dell’Economia, in aiuto della nave Mare Jonio. La nave è coinvolta nel salvataggio, avvenuto lo scorso 18 marzo, di 48 migranti , che sono stati fatti sbarcare sull’isola di Lampedusa, come riporta La Repubblica.

Salvini sul figlio del ministro dell’Economia Tria

“Se le colpe dei padri non ricadono sui figli, le colpe dei figli non devono ricadere sui padri. Ognuno passa il tempo come vuole… se mio figlio andasse in giro per barconi lo riporterei a casa per l’orecchio, ma ognuno fa come vuole”, è il commento di Matteo Salvini, segnalato da Repubblica, sul caso del figlio del ministro dell’Economia Giovanni Tria.

La partecipazione del figlio del ministro Giovanni Tria alle operazioni di soccorso dei migranti in mare ha suscitato polemiche e accese discussioni. Lo stesso Stefano Paolo Tria, 38 anni, laureato in Cinema alla Roma Tre e skipper, aveva risposto: “Che importa chi sono o di chi sono figlio? Importa quello che faccio”, chiedendo rispetto per la sua privacy.

Matteo Salvini e le Ong

Salvini, che si trova a Parigi per partecipare al vertice dei ministri degli Interni europei, ha sferrato un nuovo attacco contro le Ong che salvano i migranti in mare: “Le Ong presenti nel Mediterraneo aiutano i trafficanti di esseri umani. Gli ultimi casi mi sembrano evidenti”, riporta Repubblica.

VirgilioNotizie | 05-04-2019 16:06

salvin-figlio-tria Fonte foto: Ansa
,,,,,,,