,,

Il consiglio europeo contro il Governo italiano difende Sea Watch

Dalla nave, l'appello alla Germania per accogliere i 43 migranti a bordo, tra cui un 12enne

Dunja Mijatovic, commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, ha affermato che “i migranti salvati in mare non dovrebbero mai essere sbarcati in Libia, perché i fatti dimostrano che non è un paese sicuro”.

Nelle dichiarazioni rilasciate ad ANSA, la rappresentante dell’Unione Europea si è detta “preoccupata per l’atteggiamento del governo italiano nei confronti delle ONG che conducono operazioni di salvataggio nel Mediterraneo”.

Il commissario ha chiesto che alla “Sea Watch 3 sia indicato tempestivamente un porto sicuro che possa essere raggiunto rapidamente”, in contraddizione con le affermazioni del ministro dell’Interno Matteo Salvini dei giorni scorsi.

L’appello della Sea Watch 3 alla Germania

Nel mentre dalla ONG arriva l’appello su Twitter: “Dopo oltre 6 giorni dal soccorso, Sea Watch 3 è ancora bloccata con a bordo 43 naufraghi, di cui 6 donne e 4 minori non accompagnati, uno di soli 12 anni. Hanno bisogno di sbarcare subito. Chiediamo con forza che si faciliti la disponibilità delle città tedesche pronte ad accoglierli”.

Nei giorni scorsi 50 sindaci della Germania si erano detti pronti a ospitare i migranti. In queste ore il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, avrebbe aperto un’inchiesta sulla nave, da giorni al confine con le acqua territoriali al largo di Lampedusa, con il reato ipotizzato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-06-2019 14:12

migranti-sea-watch-3-unione-europea-commissario Fonte foto: ANSA
,,,,,,,