,,

Scritte razziste, la madre: Politici come Salvini fomentano odio

Un episodio di razzismo si è verificato a Melegnano lo scorso lunedì

Un episodio di razzismo si è verificato a Melegnano lo scorso lunedì. Sul muro perimetrale della casa di una coppia che ha adottato un ragazzo senegalese è apparsa la scritta: “Ammazza al negar“, “ammazza il negro”, seguita da una svastica. La notizia è riportata da Ansa.

I due hanno sporto denuncia per l’episodio, e adesso i carabinieri della Compagnia di S. Donato Milanese e della procura della Repubblica di Lodi seguiranno le indagini per individuare il colpevole.

Angela Bedoni, la madre adottiva del ragazzo, ha riconosciuto in Matteo Salvini una delle cause che hanno portato a questo attacco razzista. Ansa riporta la dichiarazione della donna: “Quello che sta accadendo in tanti casi oggi in Italia è amplificato anche da politici come Salvini. Questo episodio è il primo del genere nella vita di mio figlio, ma forse perché il clima di oggi non è il clima che si respirava tre anni fa. Il problema è che l’immigrazione non è un problema”.

Il ministro Matteo Salvini ha poi in seguito commentato l’accaduto, come riferisce Ansa: “Io rispetto il dolore di una mamma, abbraccio suo figlio e condanno ogni forma di razzismo. E la signora rispetti la richiesta di sicurezza e legalità che arriva dagli italiani, che io concretizzo come ministro. Bloccare gli scafisti e i loro complici, fermare l’immigrazione clandestina, assumere poliziotti, installare telecamere ed espellere criminali è semplicemente giustizia, non è razzismo”.

VIRGILIO NOTIZIE | 21-02-2019 09:33

,,,,,,,