,,

Scontro frontale Treviso, arrestato il 22enne. Ipotesi di stupro

Il giovane alla guida dell'auto che avrebbe sbandato volontariamente, provocando la morte di una donna, è stato arrestato

Christian Barzan, il 22enne di Quinto accusato di aver causato l’incidente stradale in seguito al quale è morta Giuseppina Lo Brutto, è stato arrestato. Secondo quanto riporta Il Corriere, il giovane è accusato di omicidio volontario per la morte della donna e del tentato omicidio della fidanzata. A queste accuse, tuttavia, si aggiungono anche quelle di stalking e di violenza sessuale nei confronti della compagna 21enne, come è emerso da ulteriori indagini.

Povegliano, l’incidente mortale

Giuseppina Lo Brutto, di 62 anni, è morta in seguito a uno scontro frontale tra due automobili avvenuto venerdì scorso a Povegliano, in provincia di Treviso. Con lei viaggiava il marito, curato all’ospedale di Treviso come i due occupanti dell’altra automobile. A escludere l’ipotesi di una fatalità sarebbe stata la ragazza di 21 anni che si trovava in auto al fianco dell’investitore: “È colpa del mio fidanzato. Ha sbandato volontariamente perché stavamo litigando e lo volevo lasciare”, le sue parole riportate dal “Corriere della Sera”.

Le accuse di omicidio volontario e tentato omicidio

Fin da subito, come ricostruisce il “Corriere della Sera”, la ragazza ha accusato il fidanzato di aver tentato di ucciderla, provocando lo schianto fatale per la pensionata di Treviso. Ferita e sotto choc, la giovane ha dato la sua versione dei fatti ai soccorritori e ai medici dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso che le hanno prestato le prime cure la notte stessa dell’incidente; poi, avrebbe ripetuto più volte le accuse al fidanzato, con lucidità e senza incongruenze, agli investigatori della squadra mobile di Treviso, che stanno conducendo le indagini coordinate dal sostituto procuratore Francesca Torri.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-06-2019 13:23

Scontro frontale Treviso, l'accusa: "Ha sbandato volontariamente" Fonte foto: 123rf
,,,,,,,