,,

Sblocca cantieri, arriva il sì definitivo della Camera

Di Maio esulta: "Ossigeno per le imprese". Critico Delrio: "Apre la strada alle infiltrazioni mafiose"

Il decreto sblocca cantieri è legge: con 259 voti a favore, 75 contrari e 45 astenuti nella tarda serata di oggi, giovedì 13 giugno, la Camera ha approvato in via definitiva il provvedimento, su cui il governo ha posto la questione di fiducia.

“Grazie a tutti i Parlamentari che hanno contribuito a questo risultato. Ora siamo nella condizione di accelerare sul completamento delle opere infrastrutturali e sui cantieri ancora aperti. Inoltre diamo una prima importante risposta per le zone terremotate”, ha commentato su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Serviranno comunque 18 decreti attuativi affinchè le norme contenute nel decreto diventino effettive.

Esultano i partiti di governo, Movimento 5 Stelle e Lega. Il decreto “significa nuovo ossigeno per le nostre imprese, nuovi posti di lavoro e una grande spinta verso la crescita. Siamo stati attaccati per un anno intero con un fiume di fake news in cui si diceva che il Movimento 5 Stelle bloccasse il Paese e il decreto che oggi, invece, il Paese lo sblocca, guarda il caso porta proprio la nostra firma”, ha dichiarato su Facebook il leader pentastellato Luigi Di Maio.

“Con questo decreto liberiamo il sistema Paese dalla paralisi generale provocata in tutti questi anni dai governi della sinistra”, hanno detto all’Ansa i deputati leghisti Elana Lucchini e Tullio Patassini.

Di parere opposto l’ex ministro Pd Graziano Delrio: “Il decreto che il governo si ostina a chiamare ‘sblocca cantieri’ non serve a nulla. Non sblocca alcuna opera ed è molto dannoso perchè liberalizza tutto, apre la strada alle infiltrazioni mafiose e allo sfruttamento dei lavoratori perchè tornano gli affidamenti al massimo ribasso, i subappalti liberi, le varianti, gli affidamenti diretti”.

Sulla stessa linea anche il segretario della Cgil Maurizio Landini: “Anziché togliere la burocrazia, toglie i controlli e reintroduce una cosa inventata da Berlusconi come il general contractor. Spesso è dal subappalto che entra la criminalità organizzata. Avevamo avanzato a Conte le nostre proposte ma non ci hanno ascoltato”.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-06-2019 22:06

parlamento Fonte foto: Ansa
,,,,,,,