,,

Salone del Libro, Appendino e Chiamparino denunciano Altoforte

Polacchi, direttore della casa editrice vicina a Casapound, denunciato per apologia di fascismo

Il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e la sindaca di Torino Chiara Appendino hanno denunciato per apologia di fascismo Francesco Polacchi, il direttore di Altaforte, la casa editrice vicina a CasaPound e al centro negli ultimi giorni di  una accesa polemica per la sua presenza al Salone del libro di Torino.

Riporta La Stampa che Appendino e Chiamparino, dopo una giornata di riflessione, hanno deciso di presentare un esposto alla Procura di Torino. “Il rappresentante della casa editrice Altaforte e la sua attività professionale nel campo dell’editoria sono estranei allo spirito del Salone del Libro”, hanno scritto sindaco e governatore in una nota congiunta. Le accuse riguardano il reato di apologia di fascismo e la violazione della legge Mancino. Nell’esposto Appendino e Chiamparino fanno riferimento alle frasi dette nei giorni scorsi da Polacchi, che tra le varie cose ha dichiarato pubblicamente di essere fascista.

Sul caso è intervenuto anche il ministro dei Beni e attività culturali Alberto Bonisoli, che all’Ansa ha detto: “Il Salone del Libro è un luogo di democrazia perché i libri sono idee. I toni si sono alzati troppo. Anche la difesa della libertà di espressione è un valore dell’antifascismo”. Il ministro ha poi aggiunto che “il quadro legislativo è chiaro e protegge la Repubblica dal fascismo. Se ci saranno reati sarà la magistratura a stabilirlo”.

Altoforte è da giorni al centro delle polemiche per la sua presenza al Salone del libro, dove presenterà un libro-intervista a Matteo Salvini. Tutto era iniziato quando lo scrittore e giornalista Christian Raimo, collaboratore del direttore della manifestazione torinese Nicola Lagioia, aveva criticato la presenza della casa editrice vicina a CasaPound e aveva dato le dimissioni. Diversi scrittori e intellettuali avevano poi deciso di non partecipare al festival come forma di protesta: lo storico Carlo Ginzburg, il collettivo Wu Ming, il fumettista Zerocalcare e da ultimo il museo di Auschwitz.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-05-2019 21:00

appendino-chiamparino Fonte foto: Ansa
,,,,,,,