,,

Ruby ter, l'accusa: "Berlusconi pagò Risso per tacere sulle cene"

La Procura di Milano acquisisce in Svizzera un documento sui movimenti bancari dell'ex compagno della ragazza

Un nuovo, importante, documento entra negli atti del processo Ruby ter, quello nel quale sono imputati per corruzione in atti giudiziari Silvio Berlusconi, Karima El Marough, nota come Ruby Rubacuori, l’ex compagno di lei Luca Risso e molti degli ospiti delle serate di Arcore. Lo riferisce l’Ansa, precisando che il documento è stato recuperato con una rogatoria in Svizzera e depositato dalla Procura di Milano ai giudici del Tribunale.

Si tratta, sempre secondo la ricostruzione dell’agenzia, di una lettera scritta a mano nel luglio 2014, nella quale Risso chiede al direttore della banca PKB di Lugano di trasferire, tramite bonifico, 60 mila euro dal suo conto, denominato “Fashion”, su un altro suo conto, presso la banca Monex di Playa del Carmen, in Messico. I soldi sarebbero serviti per lavori nella proprietà messicana dello stesso Risso. Il documento, nella ricostruzione della Procura, dimostrerebbe che l’uomo sarebbe stato beneficiario di una somma di oltre 400 mila euro trasferiti da Milano in Messico, passando per Francoforte, Londra e la Svizzera. Si tratterebbe, per l’accusa, del compenso assegnato dall’ex presidente del Consiglio a Risso, in cambio del suo silenzio sulle feste a Villa San Martino. L’avviso di addebito reperito tra le carte svizzere relativo al conto del Banco Monex sarebbe di una cifra molto più alta dei 60 mila euro richiesti da Risso nella lettera, perché si aggirerebbe sui 300 mila.

Il deposito dei documenti inviati dalla Svizzera è avvenuto lo scorso 15 aprile, dopo la deposizione di Marysthell Polanco. Il dibattimento riprenderà, invece, il prossimo 10 giugno, dopo aver osservato una interruzione che Ansa spiega essere dovuta allo svolgimento delle elezioni europee.

VirgilioNotizie | 03-05-2019 12:46

risso-e-ruby-berlusconi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,