,,

Roma, palazzo occupato: per Casapound 330mila euro di arretrati

Nonostante il pignoramento luce e acqua scorrono normalmente nella sede di Casapound occupata da 15 anni

Sabato l’intervento dell’elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, che ha ripristinato la corrente elettrica nello stabile occupato di via Santa Croce in Gerusalemme, a Roma. La luce nel palazzo, abitato attualmente da oltre 400 persone, era stata staccata per morosità, per un debito di circa 300mila euro per le bollette non pagate. A meno di un chilometro di distanza, riferisce La Repubblica, c’è una situazione simile: lo stabile occupato da anni da Casapound in via Napoleone III.

Anche qui risultano 330mila euro di bollette arretrate non pagate ad Acea, la multiutility capitolina. Ma nel palazzo di proprietà del Demanio, occupato da 15 anni dalla formazione neofascista, corrente elettrica e acqua calda ci sono ancora, nonostante un atto di pignoramento controfirmato dal tribunale. La società aveva già in passato tentato, senza successo, di staccare i contatori.

Lo stabile dell’Esquilino è inserito nell’elenco dei novanta immobili romani occupati abusivamente stilato dalla Prefettura, ma non nella lista dei casi urgenti, i 20 edifici che si vorrebbe sgomberare al più presto. Nonostante la mozione in tal senso approvata lo scorso gennaio dall’assemblea capitolina a maggioranza cinquestelle.

VirgilioNotizie | 14-05-2019 09:23

Elemosiniere del Papa riattiva la corrente. Le immagini Fonte foto: Ansa
Elemosiniere del Papa riattiva la corrente. Le immagini
,,,,,,,