,,

Roma, Imen è stata uccisa: il killer ripreso in video

La donna di 37 anni ritrovata morta sotto ponte Sisto è stata spinta giù

Svolta nelle indagini sulla morte di Imen Chatbouri, l’ex atleta tunisina di 37 anni ritrovata morta a Roma sotto ponte Sisto, lungo il fiume Tevere, lo scorso 2 maggio. Il Messaggero riporta che la donna è stata uccisa: l’omicidio è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Imen era appoggiata sul parapetto del ponte, con il borsone della palestra vicino, quando un uomo l’ha afferrata e l’ha spinta di sotto. Un volo di 20 metri, che non le ha lasciato scampo. Esclusa quindi la pista accidentale: si indaga per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione. Gli agenti della Squadra mobile hanno ricostruito quanto accaduto con i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona. Nelle immagini della serata del 1 maggio si vede la donna uscire da un bar di piazza Venezia assieme al killer. Imen poi si allontana da sola, a piedi. L’uomo però la segue tenendosi a distanza, senza farsi vedere. Arrivata a Ponte Sisto la donna si ferma e si appoggia al parapetto. Il killer arriva, l’afferra di scatto alle caviglie e la butta giù.

Ora è caccia all’uomo. Gli inquirenti stanno setacciando le conoscenze e le ultime frequentazioni della 37enne. L’ex atleta tunisina, riferisce il Messaggero, viveva da sola, alla giornata, dopo la fine del matrimonio con un siciliano. Tra gli altri sono stati sentiti l’uomo, un altro straniero, che la stava attualmente ospitando, i titolari del bar dove la donna aveva passato la serata, la madre e la sorella, rintracciate tramite l’ambasciata tunisina.

VirgilioNotizie | 09-05-2019 08:38

,,,,,,,