,,

Roberta Bruzzone si confessa: "Volevo uccidere i miei fratelli"

La nota criminologa si è lasciata andare con alcune dichiarazioni shock sulla sua famiglia, in diretta su Rai 1

Decisamente controverse le dichiarazioni di Roberta Bruzzone, rilasciate in diretta su Rai 1, sulla sua infanzia irrequieta.

Ospite del talk show “Vieni da me”, condotto da Caterina Balivo, la criminologa ha parlato dei giochi che era solita fare da bambina. Fra i quali, la decapitazione e lo smembramento delle bambole.

Roberta Bruzzone ha confessato di essere stata una piccola peste, da piccola. La sua curiosità l’ha spinta più volte a distruggere le bambole che possedeva, al punto che nessuno gliene ha più regalate. Inoltre, a causa della vivacità che la contraddistingueva, è anche stata cacciata dalla scuola materna gestita dalle suore.

Ma le affermazioni più inquietanti riguardano il rapporto coi fratelli, la cui nascita è stata un evento malvisto dalla piccola Roberta. All’età di tre anni e mezzo, ha addirittura tentato di affogarli nella vasca da bagno.

Durante il confronto, la criminologa ha colto l’occasione per esprimere la sua stima e il suo affetto nei confronti di Bruno Vespa. Stima che, aggiunge con ironia, la porterebbe persino a compiere per lui dei gesti estremi, come seppellire un cadavere.

«Io, la classica bambina femminuccia tranquilla? No, non su questo pianeta» afferma Roberta Bruzzone.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-01-2019 11:48

bruzzone-vieni-da-me Fonte foto: getty
,,,,,,,