,,

Reddito di cittadinanza e lavoro nero, denunce a Palermo

Operaio in un cantiere edile, aveva già ricevuto i primi 300 euro

Si scoprono i primi casi di reddito di cittadinanza percepito in maniera indebita. I carabinieri della stazione di Partanna Mondello, in provincia di Palermo, hanno denunciato un uomo di 52 anni, ufficialmente disoccupato, sorpreso a lavorare in nero in un cantiere edile del capoluogo siciliano. Lo fa sapere TGCom, che precisa come il controllo fosse condiviso con il Nucleo Ispettorato del lavoro e condotto nell’ambito di una serie di verifiche cui percettori dell’assegno minimo varato dal governo.

L’uomo aveva già ricevuto i suoi primi 300 euro. Nell’ambito del controllo, prosegue TgCom, è emerso anche che la ditta presso cui lavorava non era iscritta alla Camera di commercio: il titolare è stato denunciato per “omessa visita medica e formazione del personale, mancata redazione del piano operativo di sicurezza e nomina del medico competente”.

È il secondo caso emerso in Sicilia negli ultimi giorni, dopo quello di marito e moglie residenti in un Comune delle Madonie, sempre in provincia di Palermo, lui operaio in nero in un’azienda edile, lei con un’attività lavorativa irregolare.

VirgilioNotizie | 22-05-2019 18:49

carabinieri-reddito-di-cittadinanza Fonte foto: ANSA
,,,,,,,