Reddito di cittadinanza, come è andata la lite Di Maio-Giorgetti

La frase del sottosegretario leghista alla presidenza del consiglio, fa irritare Di Maio. Che replica: la vera sfida è aiutare chi è in difficoltà

Dire che il reddito di cittadinanza piace a chi non ci piace, come ho sentito dire in una dichiarazione, significa dire che non ci piacciono le persone in difficoltà. Queste persone sono nelle periferie di Milano e Torino, come a Pescara o a Palermo e Catania“. Il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 stelle, ha commentato così, dai microfoni di Sky Tg24, le dichiarazioni del sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti. “Siamo stati eletti – ha proseguito Di Maio – per quelli che non stanno bene. Le persone che stanno bene e portano avanti l’economia del Paese hanno tutto il nostro rispetto ma la vera sfida è aiutare chi è in difficoltà“.

Le parole di Giorgetti

“Purtroppo il programma elettorale di M5s al Sud – dice il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giorgetti – ha registrato larghi consensi probabilmente anche perché era previsto il reddito di cittadinanza. Credo che abbia orientato pochissimi elettori della mie zone. Magari è l’Italia che non ci piace ma con cui dobbiamo confrontarci e governare”.

Il post di Di Maio su Facebook

Il Bel Paese è bello tutto. Lascia un commento dicendo di che zona d’Italia sei! Orgoglioso di essere italiano”. Lo scrive su Facebook Luigi Di Maio, in un post
pubblicato su Facebook in cui sembra replicare, senza mai nominarlo, a Giorgetti. Di Maio accompagna il suo post con un collage di foto che lo
ritraggono in varie località del Paese con la scritta: “Da Palermo ad Aosta a noi l’Italia piace tutta”.

 

 

ASKANEWS | 15-12-2018 14:44