,,

Interrogatorio alla "prof-mamma": le dichiarazioni della donna

La professoressa di Prato è stata ascoltata oggi dal GIP. Il quindicenne da cui ha avuto un figlio deve essere ancora interrogato

È avvenuto nelle scorse ore l’interrogatorio di garanzia alla prof. di Prato. La donna è indagata per aver avuto una relazione con un minorenne, che ora ha 15 anni. Dal loro rapporto è nato un bambino, come confermato dal test del DNA, che oggi ha sette mesi. L’edizione regionale de La Repubblica riporta le parole degli avvocati Mattia Alfano e Massimo Nistri: “La signora ha chiarito la propria versione dei fatti non modificandola, ha fornito spiegazioni al GIP e ha risposto a tutte le sue domande”.

La professoressa all’interrogatorio

La professoressa trentunenne ha risposto per due ore e mezza alle domande del giudice per le indagini preliminari, rispondendo alle accuse di atti sessuali con minore e violenza sessuale per induzione. La versione sarebbe la stessa data quando, lo scorso 27 marzo, la donna era stata arrestata. Si legge su La Repubblica che anche oggi avrebbe negato di aver avuto rapporti con il ragazzino fino al compimento dei 14 anni, l’età minima del consenso in Italia.

Il baby papà verrà interrogato

I legali della della donna hanno dichiarato durante la conferenza stampa di non aver richiesto la revoca della misura di custodia cautelare al GIP, e averla fatta invece al Tribunale del riesame. La Procura sembrerebbe, secondo La Repubblica, intenzionata a chiedere per la prof. il giudizio immediato, e a sentire il minore nella forma dell’incidente probatorio e in modalità protetta. Le dichiarazioni del quindicenne potranno essere dunque utilizzate in aula, senza un’ulteriore convocazione.

Il caso che ha sconvolto Prato

Anche il marito della donna è sotto indagine, accusato di alterazione dello stato civile. Per l’accusa avrebbe riconosciuto il neonato pur sapendo di non esserne il padre. A far emergere il caso era stato il quindicenne, dopo aver rivelato ai genitori di essere stato costretto ad atti sessuali dall’insegnante che gli impartiva ripetizioni private. La coppia, preoccupata per lo stato di disagio psicologico del figlio, si era così rivolta all’Avv. Roberta Roviello e aveva fatto un esposto alla Procura di Prato.

VirgilioNotizie | 02-04-2019 14:37

tribunale-prato-prof-mamma-interrogatorio Fonte foto: ANSA
,,,,,,,