,,

Picchia la moglie e distrugge la loro casa. Fermato con il taser

È la prima volta che la pistola elettrica viene utilizzata a Genova

Avrebbe picchiato la moglie in un impeto di gelosia, dopo aver distrutto la casa dove vivevano. In seguito avrebbe minacciato di morte i poliziotti, che per la prima volta a Genova si sarebbero trovati nelle condizioni di dover usare il taser.

L’episodio, riporta ANSA, sarebbe avvenuto nel quartiere di Begato del capoluogo ligure, con protagonista un italiano di 40 anni, ubriaco. La moglie avrebbe chiamato la polizia dopo un malore dell’anziana madre, terrorizzata da quanto accaduto.

Necessario l’utilizzo del taser

All’arrivo delle forze dell’ordine, il genovese avrebbe iniziato a lanciare oggetti dalle scale, gridando “Vi ammazzo”. Un poliziotto avrebbe così utilizzato il suono del taser come deterrente, per calmarlo.

L’uomo si sarebbe spogliato, chiedendo agli agenti di spararlo, e lanciando loro una bicicletta. A questo punto sarebbero stati lanciati i dardi del taser, facendolo accasciare, seppur in stato cosciente.

Il 40enne, si legge su ANSA, sarebbe stato poi portato in ospedale, dove, sedato, sarebbe stato arrestato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. La moglie, che avrebbe sporto denuncia, avrebbe una prognosi di 7 giorni per le ferite riportate.

VirgilioNotizie | 14-04-2019 13:20

taser polizia genova Fonte foto: ANSA
,,,,,,,