,,

Parigi, si suicida dopo strage al Bataclan: è la 91esima vittima

Guillaume Valette era sopravvissuto alla strage al Bataclan, ma si è tolto la vita due anni dopo. Oggi è stato riconosciuto come la 91esima vittima

Guillaume Valette era uno dei sopravvissuti alla strage al Bataclan, la sala da concerto a Parigi dove il 13 novembre 2015, in seguito a un attentato terroristico rivendicato dall’Isis, sono morte 90 persone. Secondo quanto riferisce Il Corriere, il giovane è caduto in depressione e si è tolto la vita il 18 novembre 2017; oggi è stato ufficialmente riconosciuto come una vittima dell’attentato.

La sera del concerto degli Eagles of Death Metal, Guillaume era al Bataclan, ignaro di quanto sarebbe successo di lì a poco. Dopo l’irruzione dei terroristi, si salvò dalla carneficina nascondendosi tra i corpi delle vittime e rimanendo immobile per non farsi scoprire. Ma l’evento lo aveva segnato al punto da impedirgli di vivere serenamente, e due anni dopo l’attentato ha deciso di farla finita. Il fatto è analogo a quello accaduto a Tahar Mejiri dopo la strage di Nizza: si è lasciato morire di dolore in seguito alla morte della ex moglie e del figlio.

I giudici istruttori hanno riconosciuto ai genitori di Guillaume lo status di parti civili, ufficializzando quello che i coniugi Valette sapevano già: ovvero che la strage al Bataclan aveva tolto la voglia di vivere al giovane 31enne. Dopo la conferma della Corte di assise, Guillaume Valette sarà quindi la 91esima vittima dell’attentato del Bataclan, e la 131esima degli attacchi terroristici che hanno messo in ginocchio Parigi e Saint-Denis il 13 novembre 2015.

Secondo quanto riporta Il Corriere la madre di Guillaume, Arlette Valette, ha riferito che il figlio era un ragazzo con molte passioni. Ma dopo l’orrore vissuto al Bataclan non è più riuscito a trovare la serenità, sprofondando in un tunnel di depressione. Non aveva più parlato della strage fino a un anno dopo, come ha raccontato la madre: “Eravamo al ristorante, a un certo punto piangendo ha detto ‘non scorderò mai il rumore delle mitragliatrici’. Era molto turbato dall’immagine di una donna che giaceva morta accanto a lui, con gli occhi aperti fissi sul soffitto”.

VirgilioNotizie | 17-06-2019 16:00

bataclan Fonte foto: ANSA
,,,,,,,