,

Palermo, ragazzini vandalizzano scuola per imitare Fortnite

Essendo minori di 14 anni non sono perseguibili, ma sono stati contattati i servizi sociali per un percorso di recupero

A Villabate, in provincia di Palermo, quattro ragazzini di 12 anni hanno confessato di essere stati gli autori di quattro raid nella succursale del liceo Danilo Dolci. Secondo quanto riporta Tgcom24, i minorenni avrebbero vandalizzato armadi, cattedre e banchi imitando i personaggi del videogioco Fortnite, noto per essere molto amato dai giovani videogiocatori.

La Procura per i minorenni di Palermo ha comunicato che in merito alla vicenda sono stati contattati i servizi sociali, per un percorso di recupero. I ragazzini non sono imputabili per i gesti distruttivi, in quanto minori di 14 anni, ma per la procuratrice di Palermo Maria Vittoria Randazzo l’episodio rappresenta un campanello d’allarme per le famiglie.

Secondo quanto riporta La Repubblica, i minorenni sono stati colti sul fatto mentre si sfogavano contro gli oggetti della scuola. Due di loro sono stati bloccati dai carabinieri, gli altri due sono riusciti a fuggire ma sono stati rintracciati poco dopo. Quando sono stati portati in caserma, i ragazzini hanno poi confessato di essere i responsabili dei danni arrecati al liceo.

Il movente degli atti vandalici non avrebbe altre spiegazioni se non nell’emulazione dei protagonisti di Fortnite: mascherati con abiti e attrezzi riconducibili al videogioco, i quattro ragazzini non avrebbero avuto nessun altro motivo di distruggere la scuola, se non quello di volersi divertire a modo loro.

I genitori, allertati dalle forze dell’ordine, hanno confermato la passione videoludica dei figli, ma si sono detti sorpresi di quanto è avvenuto poiché non avevano mai avuto atteggiamenti violenti.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-05-2019 14:21

fortnite Fonte foto: ANSA
,,,,,,,