,,

Palermo, si fingono malati di talassemia per ricevere la pensione

Indagate 39 persone, sono accusate di falso e truffa ai danni dell’Inps

Si fingevano malati di talassemia, con tanto di certificato finto, per poter ottenere la pensione. Come riporta Sky TG24, 39 persone sono indagate per falso e truffa in quella che è stata chiamata “operazione sanguisuga”. Il raggiro ai danni dell’Inps è stato scoperto dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo che hanno eseguito un provvedimento di sequestro “per l’equivalente” di oltre un milione di euro.

Coinvolte nell’attività illecita ci sono decine di persone, residenti nel capoluogo siciliano e nella sua provincia, che con una documentazione medica falsificata, hanno usufruito di particolari indennità economiche che spettano ai pazienti colpiti da gravi patologie del sangue.

La truffa è stata scoperta grazie all’incrocio dei dati in possesso dell’assessorato della salute della Regione siciliana e degli ospedali palermitani. Le indagini hanno permesso di identificare i “finti malati” che non risultavano iscritti nel “registro siciliano delle talassemie ed emoglobinopatie”, scoprendo che in realtà i presunti pazienti erano in ottima salute.

Tra gli indagati ci sono anche due dipendenti dell’Inps che si erano autoassegnati direttamente o hanno assegnato illecitamente al coniuge le indennità previste per i pazienti con gravi patologie del sangue.

I beneficiari dell’Inps risultano essere 103 per una somma di 1.624.882,00 euro. L’operazione della Guardia di Finanza ha permesso di accertare che 54 soggetti avevano ricevuto indebitamente l’indennità per un valore di 1,4 milione di euro. L’Inps, in collaborazione con le Fiamme Gialle, ha già avviato le procedure per recuperare parte delle somme illecitamente sottratte.

VirgilioNotizie | 14-06-2019 11:38

Medico Fonte foto: 123 Flickr
,,,,,,,