,,

Palermo, tunisino strangola la moglie e chiama la polizia

L'uomo di origini tunisine ha ucciso la compagna e poi si è costituito

A Palermo, un uomo di origini tunisine ha strangolato sua moglie, una donna italiana. Secondo quanto riferisce ANSA, dopo aver ucciso la donna ha chiamato la polizia e si è costituito.

La vittima si chiamava Elvira Bruno, e aveva 53 anni. L’assassino, di un anno più grande, è il marito della donna. Moncef Naili, di origini tunisine, si è stabilito da diversi anni a Palermo e lavora come cuoco. I due hanno anche due figlie. È in corso l’interrogatorio in Questura per comprendere il movente e le dinamiche dell’omicidio.

Il femminicidio è avvenuto nel quartiere Zisa, a Palermo, all’interno dell’appartamento abitato dalla coppia. La polizia è intervenuta sul luogo dopo la telefonata del reo confesso, dove sta effettuando i rilievi.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-04-2019 12:00

femminicidio-palermo Fonte foto: Ansa
,,,,,,,