,,

Ortopedico: "Trattato come un mostro, mi avete distrutto"

"Mi avete distrutto". Così Norberto Confalonieri al termine dell'interrogatorio di garanzia

“Mi avete distrutto”. Così Norberto Confalonieri, il primario di Ortopedia dell’ospedale Gaetano Pini-Cto ai domiciliari per corruzione e turbativa d’asta ma anche indagato per lesioni sui pazienti, al termine dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Milano Teresa De Pascale.
“Non sono un mostro, un money maker, come sono stato descritto”, ha spiegato il primario nella memoria depositata al gip di Milano durante il suo interrogatorio.

Il suo avvocato, Ivana Anomali, ha aggiunto che il chirurgo “è affranto per essere finito in prima pagina, dipinto come un mostro che spaccava i femori”. Il legale ha tuttavia detto anche che il suo assistito è “sereno, tranquillo e contesta tutti gli addebiti”. Confalonieri “ha risposto alle domande, ha depositato una memoria e ha spiegato le intercettazioni e i reati contestati”. Proprio sulle intercettazioni choc, l’avvocato ha detto che “non bisogna soffermarsi su alcune righe ma bisognerebbe leggere tutta la conversazione. Il legale ha quindi ricordato che “il professor Confalonieri è tra i cento migliori chirurghi ortopedici del mondo”.

Allenarmi – ha precisato Confalonieri nella memoria depositata – è un vocabolo goliardico, non professionale, da intercettazione, in realtà stavo perfezionando la tecnica operatoria sulla via d’accesso, per poter operare al meglio le pazienti, previa valutazione sulle indicazioni corrette”. La frase fa riferimento a una intercettazione, contenuta nell’ordinanza di custodia cautelare, in cui si parla della rottura di un femore a una paziente “per ‘allenarsi’ (…) in vista di un intervento privato”.

VIRGILIO NOTIZIE | 28-03-2017 14:18

,,,,,,,