Open Arms, 'Italia ci rende impotenti'

Decisione Spagna è via uscita un minimo degna ma non è soluzione

(ANSA) – MADRID, 4 LUG – La Ong catalana Open Arms, la cui nave ammiraglia è giunta oggi a Barcellona con a bordo 60 migranti, ha nuovamente criticato la chiusura dei porti italiani alle ong di altri paesi europei che trasportano migranti.

La capo missione di Open Arms Anabel Montes ha detto a Efe che la decisione italiana “ci lascia in una situazione di impotenza”. Montes ha contestato che la presenza delle navi delle Ong produca un “effetto chiamata”. “Questa gente fuggiva già prima che ci fossero le nostre navi” ha affermato.

Montes ha aggiunto che la decisione del governo di Madrid di accogliere a Barcellona i 60 migranti consente una via di uscita “un minimo degna” ma “non è una soluzione”, perchè il viaggio fino a Barcellona richiede alcuni giorni e implica maggiori costi. A bordo della Open Arms sono giunti a Barcellona oggi 60 migranti di 14 diverse nazionalità, 50 uomini, 5 donne e 5 minori.

ANSA | 04-07-2018 12:34