,,

Omicidio Gabriel, spunta nuovo movente: "Disturbava l'intimità"

Emerge un nuovo possibile movente sulla morte del piccolo Gabriel

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Gabriel, il bambino di due anni e quattro mesi ucciso a Piedimonte San Germano (frazione di Cassino, in provincia di Frosinone), per il quale sono stati arrestati la madre e il padre.

Secondo quanto emerso dall’ordinanza d’arresto del papà di Gabriel e riportato dal ‘Tg4’, il bambino, prima di morire soffocato dalla madre, avrebbe ricevuto due schiaffi dal padre.

Spunta un nuovo possibile movente: nel pomeriggio del 17 aprile, riferisce il ‘Tg4’, i due genitori si sarebbero appartati in auto, probabilmente alla ricerca di intimità, ma il pianto disperato di Gabriel che era con loro li avrebbe innervositi. Da lì, sarebbero partiti gli schiaffi e il soffocamento. Questo il racconto della madre del bambino, riferito dal ‘Tg4’: «Ci siamo visti, ma il pomeriggio non abbiamo fatto nulla perché il bambino piangeva, piangeva e lui gli ha dato due schiaffi».

Stando sempre al racconto della madre di Gabriel riportato dal ‘Tg4’, l’uomo avrebbe assistito al soffocamento senza fare nulla: «Prima guardava in aria, poi verso la macchina, poi di lato. No, lui non ha fatto nulla perché non gliene importa».

Nella giornata del 24 aprile, nella Chiesa di Santa Maria Assunta, si sono tenuti i funerali del piccolo Gabriel.

VirgilioNotizie | 25-04-2019 13:28

Omicidio Gabriel, spunta nuovo movente: "Disturbava l'intimità" Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,