,,

Delitto Barge, omicida confessa: ha ucciso per 3 euro

A incastrare il colpevole è stato il Dna della vittima ritrovato sugli abiti dell’uomo

Daniele Ermanno Bianco, il muratore arrestato per l’omicidio a Barge di Anna Piccato, pensionata 70enne, ha confessato di aver assassinato la donna per soli 3,20 euro. La notizia è riportata dall’Ansa. L’uomo, agli inquirenti, avrebbe anche detto di aver poi speso quei soldi per comprarsi una birra. A incastrare il colpevole è stato il Dna della vittima ritrovato sugli abiti dell’uomo.

Il 23 gennaio scorso nella cittadina del Cuneese era stato ritrovato il corpo della pensionata il cui volto era irriconoscibile per le ferite inferte. Bianco, in carcere da alcuni giorni, ha ammesso di averla colpita più volte con una chiave inglese per rapinarla. L’oggetto non è ancora stato ritrovato. Quando è stata diffusa la notizia dell’arresto dell’uomo, l’Ansa ha riportato che il muratore è un pregiudicato con numerosi reati contro il patrimonio alle spalle.

Il corpo della donna era stato trovato riverso e flagellato, soprattutto al volto e alla testa, nei pressi della chiesa di Barge da alcuni residenti. La donna era uscita di casa per alcune commissioni e il marito, in allarme per la sua scomparsa, si era già messo in contatto con i carabinieri.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-02-2019 13:02

Il luogo del ritrovamento del corpo a Barge Fonte foto: Ansa
,,,,,,,