,,

Omicidio davanti all'asilo: arresti in corso a Napoli

Gli arrestati sarebbero responsabili dell'agguato davanti all'asilo in cui fu ucciso Luigi Mignano

Nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli è in corso una vasta operazione condotta da polizia e carabinieri per l’arresto di 7 persone ritenute responsabili dell’omicidio di Luigi Mignano, riporta l’Ansa. L’uomo fu ucciso lo scorso 9 aprile in un agguato davanti ad una scuola d’infanzia.

L’operazione è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Gli arrestati sono ritenuti esponenti del clan D’Amico-Mazzarella. Le forze dell’ordine stanno eseguendo anche una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 appartenenti al clan camorristico Formicola per gli omicidi dei fratelli Massimo e Salvatore Petriccione avvenuti il 29 giugno 2002 e l’8 marzo 2004. A carico di tutti gli arrestati sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza che hanno consentito all’autorità giudiziaria l’emissione dei due provvedimenti.

Lo scorso 9 aprile, nel Rione Villa, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli, Luigi Mignano, 57 anni, fu ucciso nella sparatoria davanti all’asilo dove stava accompagnando il nipote insieme al figlio 32enne Pasquale, rimasto ferito. Il caso sollevò scalpore e le reazioni della politica. La vittima aveva precedenti per estorsione e droga, e sarebbe stata vicino al clan Rinaldi che controlla zona. L’esecuzione era stata compiuta da due persone a bordo di uno scooter

VirgilioNotizie | 04-05-2019 08:35

carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,